Utente cancellato
Buongiorno,
in data 4 Febbraio ho avuto un rapporto sessuale con una escort: fellatio praticata dalla escort senza preservativo e poi rapporto di penetrazione con preservativo.
Dal giorno successivo ho incominciato a sentire bruciore all'interno del pene, che risultava leggermente arrossato sul meato uretrale. Inoltre per 2 giorni ho avuto la necessità di urinare molto frequentemente.
Con il passare dei giorni non avverto più la necessità di urinare così spesso, però permane il bruciore, che è sempre presente e non aumenta quando urino, anzi urinare forse allevia la sensazione di bruciore.
Intanto non ho avuto secrezioni, in certi momenti ho la sensazione che stia uscendo del liquido dal pene, ma poi controllo e non vedo niente.
Ieri sono stato nel centro mts dell'ospedale e mi hanno fatto raccogliere un campione di urine per fare accertamenti, avrò l'esito lunedì 15 Febbraio; tra un mese mi faranno fare l'esame per hiv e sifilide.
Secondo voi i sintomi che ho sono riconducibili a quali possibili mts? Gonorrea? Quali altre mts?
Il rischio di hiv mi sembra di capire sia basso, voi cosa ne pensate? e il rischio di aver contratto la sifilide è molto alto nel mio caso?
Se poteste darmi un vostro parere vi ringrazio molto.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Se il problema è iniziato il giorno dopo al rapporto appare ben difficile che possa essere legato ad una qualsiasi forma sostenuta da microorganismi patogeni.
Prr esempio la gonorrea (che non infrequentmente è faringea sub clinica) ha un tempo di incubazione di circa 1 settimana...ed è una delle più veloci a dare manifestazione.
Avrei pensato più ad un fatto traumatico.
Ma certamente il rischio di passaggio di germi esiste comunque.
Inoltre non individuo segni da uretrite anteriore. Forsr una meatite.
Ma qui mi fermo perché necessita la visita per orientarsi meglio.
Cordialmente
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
402591

dal 2016
La ringrazio molto Dottore per la sua risposta.
Lunedì andrò a ritirare gli esami delle urine e le farò sapere. Nel caso non venisse riscontrata una infezione mi consiglia di farmi visitare da un dermatologo oppure da un urologo per individuare la causa del bruciore?

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Il dermovenereologo andrà bene.
Cordialmente
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
402591

dal 2016
Buongiorno Dottore,
oggi ho ritirato gli esami delle urine e sono tutti negativi (clamidia, gonococco, gonorrea).
Anche il bruciore nel frattempo è scomparso.
Il Dottore al centro MTS dell'ospedale mi ha detto che possono capitare irritazioni dopo rapporti sessuali che non sono dovute a batteri e quindi mi ha detto di stare tranquillo.
Secondo lei posso chiudere la questione senza ulteriori visite o accertamenti?
Qualora mi ricapitasse in futuro di avere bruciore dopo un rapporto sessuale dovrei farmi visitare?

[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Farsi visitare non è mai una brutta cosa , ma ovviamente senza che diventi un fatto compulsivo,ansioso.
Stia pure tranquillo.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)