Utente 420XXX
Buongirno le volevo porre il mio problema dato che con gli urologi non ne sono venuto a capo circa 12 giorni fa con ragazza a rischio (nonsicuro al 100 per 100) ho avuto un rapporto con il preservativo dopo eiaculazione ho tolto sentendo un pizzico nel meato.un giorno e mezzo dopo, sempre con questo pizzichio ho iniziato a urinare molto circa ogni 10-15 minuti questo disturbo e durato fino ad ieri ma la senzazione di un ago che punge è rimasta oltre a questo ho avuto forti dolori nel basso ventre.l urologo dopo avermi visitato in modo blando mi ha prescritto bassado 100mg 2 al giorno e ciprofoxilina 500mg 2 volte al giorno per 7 giorni.impaurito ieri mi sono rivolto ad un urologo privato di cui esito secondo lui tutto nella norma esami fatti(ecografia,esame visivo). La nausa e qualche crampo allo stomaco persistono sopatutto al mattino non so se dovuto ai farmaci...non ho mai avuto febbre ne furiuscite di pus o altro lo stik fatto in ospedale dava esito urine positivo per leucociti + tracce di emazie secondo lei si puo trattare di malattia trasmissibile sessualmente rischiando altro?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se il rapporto è stato protetto dal condom correttamente indossato, fin dai preliminari, per tutto il rapporto, tolto dopo l'eiaculazione e non si è lacerato non vedo come, anche temporalmente, possa avere contratto una uretrite o una lesione dell'uretra navicolare.
Il rapporto non è un rapporto a rischio.
Piuttosto sarebbe stato saggio, prima di prescrivere qualunque antibiotico, eseguire un tampone uretrale o esaminare la fossa navicolare dove aveva il fastidio.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 420XXX

La ringrazio per la risposta.il preservativo dal punto di vista visivo sembrava integro però succedendomi questa cosa dopo un giorno e mezzo e avedo avuto subito questo pizzichio in punta la cosa mi turba molto non riesco a capire cosa sia successo.il dott.di famiglia mi ha fatto fare gli esami che avrò tra 10 giorni urinocultura-sangue-malattie sessualmente trasmissibili. Sono molto spaventato ho paura di aver contratto oltre a questo qualcosa di peggiore...i sintomi sembrano migliorare e dopo ritornano tipo senso di vescica piena,bruciore in punta e fastidio basso ventre.eppure con il miscuglio di antibiotici quache migliormento dovrei averlo avuto!!tra tutte le malattie sessualmente trasmissibili che ho letto alcuni sintomi corrisondono ad atri no e quello che non riesco a capire!!! La ringrazio ancora buona sera

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi,
il tampone andava fatto subito e prima della terapia antibiotica per Germi Comuni, Chamydia spp, Mycoplasma Spp. Miceti, più uno striscio a fresco per Gonococco.
Nelle urine andava ricercato con PCR il DNA di Chlamydia e Mycoplasma.
Farlo ora non ha più senso.
Comunque si attenga a ciò che dice il suo medico.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 420XXX

Bonasera volevo chiderle un altra perché i miei sintomi quando sono in piedi si allievano (sia la minzione che il bruciore-prurito ) e appena mi sdraio iniziano più intensi secondo lei di che può trattarsi?la ringrazio in anticipo per la sua risposta

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
In tutta onestà non le saprei dire.
E' un sintomo alquanto strano: capirei se mi dicesse che si accentua tutto quando sta seduto ma, anche se fosse stata una prostatite, a letto avrebbe dovuto sentirsi meglio.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 420XXX

Egregio dott. Sono preccupstissimo questa notte mi sono svegliato e avevo il pene in erezione e ho notato delle perdite bianche-trasparenti cosa sarà sucesso? ho molta paura.... e il senso di stancezza spossatezza non si attenua pensavo fosse una reazione agli antibiotici ma ora non ne sono sicuro dato che sono 4 giorni che non li assumo la ringrazio nuovamente per la sua disponibilità

[#7] dopo  
Utente 420XXX

Ancora una cosa se avessi un infezionine trasmessa sessualmente le perdite sono costanti o come nel mio caso una sola volta in 15 giorni la ringrazio nuovamente per la sua professionalità

[#8] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Scusi ma secondo lei come faccio a valutare telematicamente la secrezione bianco trasparente e notturna del suo pene in erezione?
Potrebbe semplicemente essere liquido di Cooper associato a una erezione prolungata.
Una uretrite da gonococco provoca perdite che non durano un giorno, tanto che gli è stato dato il nome "volgare" di scolo.
Nelle altre uretriti da patogeni le secrezioni possino non essere abbondanti ma il bruciore lungo tutta l'uretra dura diversi giorni, o settimane, e spesso si accompagna a incrostazioni del meato uretrale al mattino.
Penso che lei sia in preda ad un'ansia davvero ingiustificata.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.