Utente 418XXX
Salve a tutti,
è da un po che ho un bel problema.
Vorrei fare tutto il racconto sperando che possa servire per una vostra opinione più mirata
Tutto è cominciato a marzo, ho cominciato ad avere mancanza di respiro con attacchi molto forti sporadici alla mattina, risolta in parte con il ventolin, da li cominciò a formarsi una pitiriasi molto strana a macchie rosse ( io in passato ho avuto la pitiriasi versicolor ) che però non andò via neppure con 4 scatole di triasporin, tutto è rimasto invariato, mentre con l'ipoclorito di sodio al 15-16% si schiarirono leggermente. Dopo un mese erano quasi sparite. Ad agosto tutto d'un tratto comincio a soffrire di un'insonnia allucinante il che a volte non riuscivo a dormire anche per 2 giorni di fila,una sera mi sento male con nausea pazzesca, giramenti di testa, aumento smoderati dei tic nervosi (io avevo qualche tic nervoso di mio ma non a questi livelli) senso che l'addome a livello del fegato stesse per scoppiare, nell'urina la schiuma cominciò ad aumentare di molto e diventare arancione e emettevo feci molto più chiare del normale ma sempre solide, io ho pensato ad una gastroenterite e mi son detto passerà... (solo che non ho avuto diarrea) nel frattempo usavo il Plasil per non vomitare, ( lo avevo in casa perchè fin da piccolo ho sporadicamente problemi di gastroenterite con nausea, vomito ecc ecc), il problema è che man mano mi sentivo sempre peggio, verso fine agosto al pomeriggio dopo una giornata intensa dove avevo sudato molto mi è comparso uno sfogo assurdo di questa strana pitiriasi rossastra molto intensa e ravvicinata su tutta la schiena, spalle e petto (alla mattina non avevo nulla sulla pelle) verso sera ho avuto un mal di testa allucinante con visione a scatti è sensazione di svenimento continuo, potrebbe anche essere che sono svenuto ma ero sdraiato a letto e probabilmente se è successo non ne ho ricordo, mi ero svegliato con un fischio alle orecchie e la visione leggermente offuscata e sono andato in bagno e ho cominciato a urinare sangue e il che ho optato per farmi accompagnare alla guardia medica.
Alla guardia medica mi prescrissero ciproxin 500 una compressa al giorno per 6gg, dopo 2gg le urine erano tornate arancioni e dopo 6gg erano giallo classico.
Alla fine della cura del ciproxin le macchie erano completamente sparite.
Comunque il bruciore mentre urinavo era ancora presente e il che mi prescrissero 2 bustine di monuril... Dopo 6 giorni il problema era risolto e anche i tic erano ritornati quasi normali
Fatto sta che di recente mi sono ritornati i tic nervosi in modo molto marcato (mai avuti a questa intensità) quindi chiesi al medico delle analisi mirate per lo streptococco, in quanto mio fratello maggiore anni che furono a causa dello "Streptococco beta emolitico gruppo a" aveva avuto la corea,andò avanti anni e anni con iniezioni di diaminocillina.
Vorrei inserire i risultati delle analisi ma l'unica cosa che vedo leggermente alta è la TAS a 270

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Un TAS a 270 non è preoccupante e i sintomi che descrive non sono tipici della Corea di Sydenham.

Se vuole inserire gli altri esami può farlo: è sufficiente che copi tutto per bene e che metta tra parentesi i valori di riferimento del suo Laboratorio.
Per i tics sarebbe auspicale una visita neurologica.
Ne parli con il curante.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Salve, la ringrazio per la celere e cortese risposta.
Volevo precisare che attualmente le mie urine hanno molta schiuma fitta e persistente con bollicine molto piccole, proprio come quelle della birra, ma dall'esame delle urine non ci sono proteine.
A cosa può essere dovuto?
Con la TAS a 270 sarà necessario una nuova terapia farmacologica?

Le allego i valori;
DIAGNOSTICA EMATOLOGICA
PROFILO EMATOLOGICO
B-Leucociti 8.80 x10E9/L 4.50 - 11.00
B-Eritrociti 5.8 x10E12/L 4.4 - 5.8
B-Emoglobina 163 g/L 120 - 174
B-Ematocrito 0.49 L/L 0.39 - 0.49
MCV (Vol. corpuscolare medio) 84.2 fL 80.0 - 98.0
MCH (Cont. emoglob. corpuscol. medio) 28.0 pg 24.0 - 35.0
MCHC (Conc. emoglob. corp. media) 333 g/L 310 - 370
B-Piastrine 165 x10E9/L 150 - 450
B-Neutrofili % 50.4 %
Neutrofili 4.42 x10E3/uL 1.80 - 8.20
B-Linfociti % 37.8 %
Linfociti 3.31 x10E3/uL 1.18 - 3.62
B-Monociti % 9.0 %
Monociti 0.78 x10E3/uL 0.23 - 0.96
B-Eosinofili % 2.4 %
Eosinofili 0.21 x10E3/uL 0.03 - 0.74
B-Basofili % 0.5 %
Basofili 0.04 x10E3/uL 0.01 - 0.10
VES 5 mm 2 - 28
METABOLISMO BIOCHIMICO
P-GLUCOSIO 87 mg/dL 75 - 100
75 - 100
In Gravidanza < 92
P-ALT (Alaninoaminotransferasi) 41 U/L 5 - 41
P-CREATININA (metodo Enzimatico) 1.08 mg/dL 0.72 - 1.18
eGFR (Vel. Filtrazione Glomerulare) (CKD-EPI) 92 vedi nota 45-59: lieve-moderata diminuzione
30-44: moderata-severa
diminuzione
15-29: severa diminuzione
fino a 14: insufficienza renale grave
DIAGNOSTICA SIEROLOGICA
P-PROTEINA C REATTIVA 0.15 mg/dL < 0.1
TIT. ANTISTREPTOLISINICO (TAS) 270 IU/mL Fino a 200 Adulti
Fino a 150 Bambini
MICROSCOPIA CLINICA
PROFILO URINARIO
Esame chimico-fisico
Colore Giallo
Aspetto Limpido
pH 5.5
Glucosio 0 mg/dL 0.0 - 10.0
Proteine 0 mg/dL 0.0 - 10.0
Emoglobina 0.00 mg/dL
Corpi chetonici 0 mg/dL
Bilirubina 0 mg/dL
Urobilinogeno 0.2 EU/dL 0.0 - 1.0
Peso specifico 1.019 1.015 - 1.028
Elementi corpuscolati (Citofluorimetria)
Globuli rossi (RBC) 2 num/uL Fino a 15
Globuli bianchi (WBC) 3 num/uL Fino a 25
Cellulle epiteliali (EC) 0 num/uL Fino a 20
DIAGNOSTICA MICROBIOLOGICA
ESAME COLTURALE URINE
Esito
NEGATIVO - (eseguito
screening con principio
citofluorimetrico)

Cosa ne pensa?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
i suoi esami sono perfettamente nella norma.
Non ha nulla ma proprio nulla di cui preoccuparsi.
Se vuole tranquillità per quanto riguarda la presenza dello Streptococco Beta Emolitico A, senza urgenza faccia un tampone faringeo per la sua ricerca.
Se è negativo si metta l'anima in pace.
Le urine se agitate fanno la schiuma: lei non ha proteinuria quindi non ha neppure la sindrome nefrosica che pensa di avere.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Salve, la ringrazio questo è molto rassicurante.
Un'ultima cosa, la TAS a 270 può causare qualche problema o ritornerà da sola a valori normali?
Oltre al tampone mi consiglia altri esami?
Può esserci il batterio anche senza mal di gola?


[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Si può essere portatori asintomatici.
Oltre al tampone non le consiglio altro: ha fatto già più del necessario.
Un TAS a 270 non ha mai rappresentato un pericolo per nessuno.

Serena notte,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 418XXX

la settimana prossima sicuramente farò il tampone.
Vorrei chiederle nel frattempo: capisco che una TAS a 270 non sia un pericolo ma risulta pur sempre un valore sopra al limite. Secondo lei sarebbe da ripetere l'antibiotico oppure no?
Il valore rimarrà alto comunque o prima o poi si abbasserà da solo?

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se lei non ha lo streptococco nelle fauci la somministrazione dell'antibiotico è totalmente inutile.
270 di TAS non è indicativo di una streptococia in atto ma è un residuo del contatto con lo Streprococco.
Potrà abbassarsi con il tempo o rimanere a quel valore per sempre: è importante che non mostri un trend in salita.

Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.