Utente 338XXX
GentilissimI dottori sono una donna di 39 anni...ho avuto un comportamento a rischio e ho fatto il test a 100 giorni in una struttura privara del mio paese risultato negativo. C era scritto Ag ab +p24 negativo. Il problema è che io ho la sclerosi multipla e sono in cura con immunosoppressore da 4 anni. Per tre anni e mezzo ho fatto copaxone. Poi x 6 mesi aubagio.Ora da un mese ho sospeso perché il medico ha riscontrato l ingrossamento del fegato dalle analisi dell emocromo. La mia domanda è se queste cure per la mia malattia compromettono il periodo finestra di 100 giorni. Devo ripetere il test? Premetto che da settembre ho un po i linfonodi ingrossati del collo sotto la mandibola ma il medico curante non ha osservato niente di preoccupante. Ho avuto pruriti e fastidi intimi per due mesi. Ora ho solo ancora questi linfonodi un pochino gonfi ma non si vedono dall esterno. Un ultima domanda è se mi devo fidare di un laboratorio privato o sarebbe meglio in ospedale. Spero nel vostro aiuto....sono tanto ansiosa e questo pensiero non mi fa dormire....devo ripetere le analisi tra altri tre mesi?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
consideri il test dei 100 gg come definitivo.
Nonostante la terapia per la S.M.
Se il Laboratorio Privato a cui si è rivolta sia qualificato oppure no proprio non glielo saprei dire.
Se vuole può ripetere il test all'Ospedale Infettivologico della sua città. Ma solo per la questione della "serietà" operativa, non già per quella della immunosoppresione modulata.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.