Utente 436XXX
Salve a tutti, ho quasi 17 anni e vorrei spiegarmi un po la mia storia che mi "tormenta" da circa due-tre settimane.
Voglio metter in chiaro che sono un ragazzo molto ansioso e per questo, prima di rivolgermi al mio medico curante o specialista, preferirei un consulto/parere online.

Circa 1 mese fa, mi è sbucata sull'asta del pene, sotto pelle, una piccolissima "bollicina" che ho ignorato. A distanza di giorni si è ingrandita sempre piu, con un colore a volte rosso, a volte bianco, e pensando si trattasse di una cisti sebacea, ho effettuato impacchi di Gentalyn Beta (come consigliato dal medico), e la possibile cisti, in acqua calda, ha fatto fuoriuscire pus seguito da un poco di sangue. La possibile ciste, a distanza di una settimana, si è sgonfiata notevolmente anche se adesso è presente tutt'ora. Non ha mai fatto male, ne dato fastidio (se non estetico)

La mia paura, adesso, dopo aver letto vari articoli su internet, è che si tratti di HPV, anche se NON ho mai avuto rapporti sessuali/anali. Ho ricevuto pero sesso orale, sia un anno fa, che adesso (quasi una volta a settimana), sia prima della cisti, sia dopo. Ho anche notato le vene un po grosse, anche se non so sia normale o solo paranoia.

Cio che voglio sapere, è se si tratta appunto di una cisti o sintomo di HPV o qualche tumore. So che c'è bisogno di un consulto con uno specialista, ma per ora vorrei sapere cosa ne pensate.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
porti la lesione con fretta alla osservazione di un dermatologo.
Non è dato di dire, dalla sua descrizione, di cosa possa trattarsi.
E sarebbe inutile e azzardato fare ipotesi diagnostiche di qualunque tipo.
Il dermatologo sicuramente saprà indirizzarla, dopo l'osservazione diretta della lesione, verso un adeguato percorso sia diagnostico che terapeutico.
Mi faccia sapere, se vuole.
Cordialità.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.