Utente 436XXX

Gentili Dottori,

Mi rivolgo a voi per un consulto riguardante la situazione che mi vede coinvolta.
Da settembre il mio fidanzato presenta un escrescenza singolare sul glande e si è sottoposto solo ieri a una visita dermatologica con diagnosi di condiloma. Oggi gli è stato rimosso senza effettuare la biopsia.

La visita ginecologica di oggi non ha rilevato in me nessuna presenza di condilomi, inoltre il pap test e colposcopia effettuati nel mese di luglio hanno avuto come esito nessuna infezione.

La nostra relazione dura da 3 anni, io ho avuto altri rapporti mentre lui non ha mai avuto rapporti sessuali con altre donne al di fuori di me. Mi chiedo come sia possibile che abbia un condiloma. Tradimento ?

Devo sottopormi nuovamente a un pap test? Mi tormento perché lui continua a sostenere di non essere stato con nessuna ma i fatti dipingono una realtà un po' diversa : lui aveva un condiloma io non ho nulla.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli

44% attività
4% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., L' infezione da HPV ha un' incubazione lunga, di mesi o anche anni. In alcune persone si manifesta con lesioni cutanee o mucose, in altre non, sono i cosiddetti portatori sani. È praticamente impossibile risalire alla persona che l' ha trasmessa, anche perché la trasmissione può essere anche indiretta, attraverso oggetti contaminati. Il vaccino è L' unica forma efficace di prevenzione, perché il condom non è sufficiente. I condilomi dipendono fortunatamente da HPV a basso rischio, quindi non sono di solito correlati a displasie e tumori. Si tratta di infezioni non gravi e facilmente curabili. La guarigione può richiedere da pochi mesi a un paio di anni. Può essere utile associare lo screening delle altre malattie sessualmente trasmesse. Per ulteriori approfondimenti sul tema, le consiglio di leggere su Internet le 100 domande sul' HPV, del GISCI.
Dr. Lucia Vecoli