Utente 437XXX
Salve,
Sto facendo un approfondimento (liceale) sul libro "Malattie infettive" di Moroni, Esposito e Antinori e ho potuto leggere che il vaccino tipo Sabin è controindicato ai - testuali parole - "bambini sani conviventi con soggetti affetti da immunodeficienza, tra cui soggetti HIV-sieropositivi". Non ne capisco le motivazioni e vorrei avere delle delucidazioni a riguardo.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
mi pare logico.
Il Sabin è un vaccino vivo attenuato, molto immunogeno, ma viene eliminato vivo con le feci.
Quindi in presenza di soggetti immunodeficienti non è consigliata la convivenza degli stessi con i vaccinati per la scarsa protezione immunitaria di cui essi sono forniti.
Se ad un bambino si decide di somministare il Sabin piuttoso che il Salk, e più logico allontanare i soggetti a rischio e metterli in sicurezza per 6 - 7 settimane. Tempo di eliminazione del virus con le feci.
Cordiali saluti
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 437XXX

La ringrazio per la risposta precisa e puntuale.
Cordiali saluti.