Utente 440XXX
Salve, circa un mese fa ho iniziato a non star bene. Il tutto è iniziato con una placca nella tonsilla curata con amoxicillina, in seguito mi si è tappato il naso e ho iniziato a tossire..Una tosse all'inizio lieve e secca ma che poi è diventata sempre più forte da togliermi il respiro e con conati di vomito e con molti attacchi sia di giorno che di notte al ché essendo sabato mi sono rivolta alla guardia medica che mi ha prescritto paracodina e azitromicina,ma non avendo avuto alcun tipo di miglioramento lunedì mi sono recata dal mio medico e con RX torace è stato individuato un focolaio e come cura mi ha prescritto medrol 16mg.giovedi la tosse era peggiorata e in più avevo febbre a 38 mai avuta fino a quel giorno e ci sono tornata..Facendo nuovi RX la situazione era identica quindi sono stata mandata alle malattie infettive dove dopo un attenta visita mi è stata diagnosticata una a polmonite interstiziale e come cura levofloxacitina x 10 giorni + aerosol con clenil e 7 gocce di breve sempre x 10 giorni.ho fatto anche esame urine risultate negative x legionella e del sangue tutto ok!
Le volevo chiedere se la cura le sembra giusta? In quanto tempo si guarisce da questa malattia?E soprattutto x quanto ancora devo convivere con la tosse..
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
una polmonite interstiziale può essere sostenuta da numerosi microrganismi intracellulari obbligati che non si limitano alla legionella Spp, che è un intracellulare facoltativo, ma che includono anche il Mycoplasma Spp e la Chlamydia Spp.
Se si deve impostare una terapia empirica, come hanno fatto in ospedale, è bene utilizzare due antibiotici associati attivi in queste forme: per esempio la Levofloxacina+ la Claritromicina o associazioni analoghe.
Il doppio attacco protegge entrambi gli antibiotici e favorisce la guarigione rapida dell'infezione che notoriamente impiega parecchio tempo a risolversi.
Chi le ha prescritto il cortisonico per bocca....beh non mi faccia parlare!
Mi aggiorni se vorrà.
Cari saluti e buiona guarigione.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Grazie mille per la rapidissima risposta!parlerò con il mio medico per quanto riguarda la cura e un metodo x cercare almeno di ridurre la tosse..la terrò sicuramente aggiornata!
Cordiali saluti

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
A presto,
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.