Utente 458XXX
Salve,
Purtroppo (o per fortuna, visto che ho brancolato nel buio in 30 giorni senza diagnosi) mi è stata diagnosticata una riattivazione della mononucleosi.
Ho fatto anche terapia antibiotica per streptococco (lo stroptococco era stato ipotizzato dal mio medico curante e la mononucleosi non sembrava essere un opzione in quel momento).
Oramai le mie IGG ed IGM sono abbastanza alte, dalle ultime analisi

TAS 871 UI/ml
VES 69 mm/h
Proteina C-Reattiva 9.10 mg/l

ANTI EPSTEIN BARR (VCA) IGG 6.60 index
Negativo < 0.80
Dubbio 0.80 - 1.20
Positivo > 1.20

ANTI EPSTEIN BARR (VCA) IGM 2.30 index
Negativo < 0.80
Dubbio 0.80 - 1.20
Positivo > 1.20


Non venendo a capo di una diagnosi per settimane, ho chiesto la consulenza di molti medici in zona.
E l'ultimo mi ha "prescritto" uno stop sportivo di 8 mesi.
Il problema è che con lo sport io ci lavoro, sono istruttore di lezioni di gruppo in palestra, alcune discipline sono più leggere (potrei parlare e spiegare senza fare nulla) altre invece sono più intense e richiedono una mia costante prestazione fisica da 1 a 2h per 3 giorni a settimana.

In teoria, a Settembre ricomincerebbero le lezioni, e quindi è per me una questione da capire in fretta.

D'accordo con i miei soci, abbiamo spostato l'inizio delle lezioni ad Ottobre, in modo che io possa avere più tempo di ripresa.
Ma ho bisogno di capire quanto effettivamente debba fermarmi e se questi 8 mesi possano sembrarvi un tempo ragionevole.

Ho già scambiato diversi post con il gentilissimo Dr. Vincenzo Caldarola in un differente thread (qui https://www.medicitalia.it/consulti/malattie-infettive/580153-casa-30-giorni-mal-gola-febbre-alta.html )

Ma il tema è differente ed ho quindi deciso di aprirne uno dedicato.

Ringrazio tutti quanti possano essermi d'aiuto.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
guardi, io capisco la sua ansia ma:
- lei ha una mononucleosi e non una riattivazione della medesima.
- la mononucleosi deve ben guarire onde evitare il rischio che si cronicizzi con le conseguenze che poi starà fermo assai più a lungo.
-La migliore strategia per guarire bene è quella di stare a riposo: che non significa immobile ma neppure che lei si metta a fare esercizi in palestra.
-Le ho già risposto che tra un mese è possibile rifare gli esami per vedere l'andamento del quadro immunosierologico. Cominci intanto a chiedere al suo medico di farle una routine che comprenda la funzionalità epatica, spesso alterata, e tutto il resto ed inoltre una ecografia dell'addome per valutare quanto sia aumentato di volume la sua milza: se lo è lei corre il rischio di rottura di milza facendo esercizi ginnici prima che lo splene sia ritornato alle dimensioni normali.
Aprire 3D sullo stesso argomento è vietato dalle linee guida: non mi costringa a segnalarla allo Staff per la chiusura del consulto.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 458XXX

Ok, la ringrazio
Farò quanto da lei suggerito