Utente 461XXX
Salve,

sono un ragazzo di 18 anni e ho fatto nel mese di maggio 2017 gli esami del sangue per l'idoneità alle donazioni di sangue con AVIS. Mi è stato chiesto di ripetere gli esami per via di un test (determinazione HBs-Ag qualitativo) non riuscito. Così a distanza di due mesi mi sono arrivati i risultati, e sono sospetti:
Determinazione HBs-Ag qualitativo
RIPETUTAMENTE REATTIVO
(NOTA: test di conferma (test di neutralizzazione) negativo)

Anti-HBs 12.5
Anti-HBc Non reattivo
TEST DISCRIMINANTE HBV (Met. TMA)
Indeterminato.

Mi è stato chiesto di ripetere il test tra un mese, in quanto ci potrebbero essere state delle interferenze. Ma questi risultati a cosa fanno pensare? Sono molto preoccupato.
Ringrazio sin d'ora eventuali aiuti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
per la possibile presenza di cross reaction depone la presenza di un titolo di HBsAb o anti HBs >10UI/l
Inoltre stranamente il test per HBs Ag è stato fatto solo con metodica qualitativa. Quindi non possiamo verificare la "quantità" e non capisco perchè.
L'anti HBc non è reattivo e la ricerca dell'HBeAg e dell'HBe Ab non è stata effettuata.
Il test discriminante non fornisce alcun contributo.
Se desidera abbreviare i tempi può eseguire un HBV DNA con metodo PCR di tipo quali - quantitativo.
Altrimenti aspetti un mese e ritorni all'AVIS: se le transaminasi sono normali non mi pare una situazione con i caratteri di urgenza.
Tra le altre cose lei contro l'Epatite B dovrebbe essere regolarmente vaccinato.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 461XXX

Sì, sono regolarmente vaccinato. Dottore non so che pensare, devo preoccuparmi? Potrei avere l'epatite B?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Presumo sinceramente di no.
Si faccia prescrivere dal suo Curante un HBV DNA qualitativo e se risultasse negativo si metta l'animo in pace.
Del resto è possibile che non troverà mai la ragione per la quale il suo test di screening per HBV risulta reattivo (debolmente o fortemente non è dato di sapere).
Ciò per esperienza professionale personale.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.