Utente 461XXX
Salve, intanto complimenti per il sito, mi sembra ben gestito e ben organizzato, credo innanzitutto di dover fare tale premessa.
Volevo raccontarvi, dunque, un fatto che mi è successo circa due settimane fa.
Durante una serata in discoteca, conosco una ragazza bella simpatica in forma, mi fa perdere la testa e a fine serata decidiamo di fare del sesso.
Purtroppo ero senza preservativo e presi dall'euforia e dal sangue caldo decidiamo di farlo senza precauzione. Cominciamo il rapporto e sento subito dopo pochi secondi lei che esce dicendo di aver avuto delle perdite, controllo il mio pene ed effettivamente c'era una goccia di sangue sulla base del mio glande , al chè corro subito in bagno per lavarmi, il rapporto ovviamente non è continuato, nè tanto meno ho eiaculato, in quanto mi sono sentito inibito, aggiungo inoltre di non avere avuto alcuna ferita sul pene o in quelle zone, per un possibile contatto del suo sangue col mio, quello lo escludo a priori.
Dunque oltre a questo rapporto durato millesimi di secondi, lei non l'ho più rivista. L'ho solo sentita al telefono mi ha confessato che è stata fidanzata 8 anni con un ragazzo, quindi suppongo non abbia avuto chissa quanti rapporti, e sostanzialmente non ho avuto il coraggio di chiederle se magari avesse qualche malattia infettiva, mi imbarazza parecchio.
Adesso in conclusione sono passate due settimane, non c'ho nessun tipo di sintomo o sentore, rimane solo tanta preoccupazione e ansia, che spero presto andranno via in quanto domani ho prenotato un test di quelli li contro le malattie sessualmente trasmissibili.
Però volevo sapere da esperti come voi che probabilità avrei se lei fosse sieropositiva(anche se lo escluderei) e quanti test fare per avere la certezza di non aver contratto alcuna malattia.
Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non possiamo darle informazioni probabilistiche. Non avrebbero senso.
Le possiamo consigliare di affidarsi ad un centro MST della sua Città, dove potrà fare i test per le MST ai tempi stabiliti nel rispetto della privacy o ad un infettivologo di sua fiducia.
Il fai da te in queste circostanze è assolutamente sconsigliabile.
Faccia sapere se vorrà.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.