Utente 459XXX
Salve dottori... ho una febbricola persistente da due settimane con ghiandole del collo un po’ gonfie... ho fatto otto giorni di antibiotico (levoxacin) ma nientedue giorni fa ho fatto analisi del sangue e questi sono i risultati:
Gli esame dell’emocromo: (linfociti,monociti,neutrofili, globuli bianchi, ecc ..tutto nella norma) la Ves è 16... mentre, ho bassa l emoglobina la siredemia, la vitamina d e l acido folico... non capisco davvero tutto questo a cosa sia dovuto! settimana prossima usciranno gli esami delle urine e poi avrò una visite con l otorino per analizzare naso (che ho spesso chiuso) ,orecchie e gola.. leggendo su vari siti ,ho notato che i sintomi di febbricola che non passa possono essere dovuti al contaggio di hiv... preciso che io ho avuto solo due fidanzati e con entrambi ho avuto rapporto non protetto...l ultimo avvenuto 3 mesi fa circa.. io adesso ho paura di questa patologia ... so benissimo che esiste un test specifico,che forse farò presto...ma mi chiedevo se gli esami del sangue possono scongiurare questa malattia....avendo i linfociti nella norma ... la ves è alta solo di uno,la dottoressa mi ha detto che la ves è irrilevante proprio perché non è molto alta rispetto alla norma... ho solo tanta ansia perché non capisco il motivo per cui la febbre non va via.. dalle analisi è uscito anche che ho gli anticorpi della mononucleosi ,quindi l ho avuta..ma non so se è recente. Spero in una riposto sul mio importante quesito.. Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
dal suo racconto anamnestico emerge che lei ha fatto una serie di esami ma io non leggo il valore numerico di nessuno di essi. Mononucleosi compresa.
Le faccio simpaticamente notare che è già difficile fornire un consulto telematico, diventa impossibile esprimersi se lei non ha voglia neppure di copiare gli esami che ha fatto, i valori che sono risultati e il range di riferimento del suo laboratorio.
In quanto al dubbio di HIV sieropositività, non esistono indagini di routine che possano darle certezze e rassicurazioni: esiste solo il test HIV di IV generazione che, indipendentemente da quanto dicono taluni colleghi forse con difficoltà a sincronizzare la mente con il progresso della Scienza medica, dopo 40 gg le fornisce un risultato DEFINITIVO.
Altro non è dato di fare.
Buona domenica.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 459XXX

È vero dottore... le scrivo i risultati:
Globuli bianchi: 6.5
Globuli rossi: 4.3

Emoglobina: 11.3
Ematocrito: 33.8

Volume corpuscolare medio: 26.6
Contenuto hb medio: 26.6

Indice di distr. eritrocitaria: 15.5
Piastrine: 277

Piastrinocrito % : 0.3
Linfociti % : 41.5

Monociti % : 8.5
Neutrofili % : 47.5

Eosinofili % : 2.4
Basofili % :0.1

Linfociti # : 2.7
Monociti # : 0.6

Neutrofili # : 3.1
Eosinofili # : 0.2

Basofili # : 0.0
Ves : 16

Pcr: <0.5
In più ho la :

Sideremia: 16
Acido folico: 2.0

Tsh(tireotropina) : 7.15 (farò accertamenti)
Ferritina: 3.34

25-OH vitamina D: 13
Cito igg: 10.6

Cito igm: assenti
Epstein Barr virus EBNA AB-G: 57.8

Ebv( antigene VCA IGG) : 96.9
EBV (antigene VCa IGM): <10.0

Elettroforesi tutto nella norma...
questa febbricola può trovare una risposta in questo quadro clinico? Dovrei pensare all hiv?? Grazie dottore...

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sebbene non abbia riportato gli indici di riferimento del suo laboratorio, ed io debba andare ad intuito, lei è leggermente anemica, ha un MCH ai limiti bassi dei valori universalmente accertati, un MCHC basso tipico delle anemie ipocromiche. Manca MCV!
Ha poi la ferritina estremamente bassa, come anche i folati.
La B12 non è stata valutata.
Vi è da capire perchè queste anomalie: scarsa introduzione?
(lei appare sottopeso)
Alterato assorbimento? (va esclusa una celiachia).
Per il ferro flussi abbondanti o perdite occulte dall'apparato digerente?
La mononucleosi sembra di vecchia data, ma proprio per questi valori mi sarebbero serviti i riferimenti del laboratorio.
Come vede lei ha bisogno di essere inquadrata clinicamente e non telematicamente.
L'elevato TSH potrebbe indicare una Tiroidite Linfocitaria che può essere responsabile della febbricola.
Ma le confermo che nessuno degli esami effettuati può dirci nulla circa l'HIV, se il suo dubbio è questo.
Solo il test.
Saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 459XXX

La ringrazio dottore per la sua riposta. Si,sono molto magra e a giugno scorso ho subito un intervento per pneumatorace spontaneo recidivo, ho perso parecchio peso,ma diciamo che sto recuperando, anche se mi sono beccata la febbre ogni mese in questo autunno (sempre decimi con raffreddore), fino ad arrivare ad ora che non ne vuole sapere di andare via,per questo sono preoccupata... io comunque ho comprato il test hiv in farmacia,ma ho troppa ansia e spavento ad effettuarlo,Credo che andrò dalla dottoressa di base per effettuarlo... mi ha detto che settimana prossima quando usciranno gli esami delle urine mi darà una cura per integrare acido folico e vitamine d (anche per questo credo di sentirmi quasi sempre stanca)... e in più mi darà da effettuare gli anticorpi del tsh... anche perché FT3 e FT4 sono nella norma...ovvero 3.15 e 1.08
Vorrei solo trovare una soluzione a questa febbre e vorrei capire se è batterica e se devo precipitarmi nel curarla ...e perché con il levoxacin non è andata via? Per questo poi la mente pensa all hiv...