Utente 485XXX
Buonasera chiedo aiuto , perché ho un ossessione fosse data dal fatto che nessuno riesce a darmi una spiegazione, a gennaio ho avuto un rapporto a rischio con un uomo che conosco perché ci lavoro , padre di quattro figli l ultimo di quattro anni solo che non conosco ovviamente il suo stato di salute a 44 giorni dal rapporto a rischio faccio un test presso un laboratorio privato di quarta generazione perché riporta la voce antigene p24 risultato 0;33 valori medio normali 0;00-1;00 a 60 giorni dal rapporto a rischio ripeto il test stavolta presso l ospedale sempre di quarta generazione risultato
Ab HIV 1-2 0,20
ANTIGENE 0;22 NON REATTIVO
Il 20giugno ripeto nuovamente il test sempre presso l ospedale risultato
Ab HIV 1-2 0;20
ANTIGENE 0;27 NON REATTIVO L ANTIGENE RISPETTO ALL ESAME PRECEDENTE È AUMENTATO ANDATA IN PARANOIA IL 6 LUGLIO EFFETTUO UN ALTRO TEST PRESSO IN ALTRO LAB PRIVATO SEMPRE SI IV GEN RISULTATO DICITURA NEGATIVO.
QUALCUNO POTREBBE SPIEGARMI PERCHÉ L ANTIGENE È AUMENTATO È SEGNO CHE LA MALATTIA STA AUMENTANDO? IO NONOSTANTE I TEST NEGATIVI HO PAURA LA SIERO CONVERSIONE TARDIVA ESISTE? DEVO RIPETERE ANCORA TEST? OGNI MININO DOLORE O ALTRO IO LO ASSOCIO ALL HIV QUALCUNO MO DIA UNA MANK A CAPIRE

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Direi che sia il caso di rasserenarsi definitivamente rispetto a questi esami e rispetto al rischio HIV.

cari saluti!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it