Utente 146XXX
buongiorno,da circa una decina di giorni ho un problema,mi si sono ingrossati i linfonodi del collo(cosa che mi capita anche con un comune maldigola).ho un dolore persistente al interno dei padiglioni auricolari ed al muscolo mascellare sottostante,leggere vertigini,una patina bianca sulla lingua,e da tre giorni sento dei fastidi alla milza.ho fatto le seguenti analisi:tas,lhd,ves,em,ur,sie.sono tutte nella norma.al incirca un mese fà ho avuto un rapporto occasionale(protetto dal inizio alla fine),ho fatto il test hiv ma so che comunque e troppo presto per individuarlo.però quello che mi ha fatto entrare nel panico è che la mia ragazza ha iniziato ad accusare mal di testa continui(io non ho cefalee)ed le vengono delle bolle sul corpo,simili a punture di zanzare,i suoi linfonodi del collo non si sono gonfiati però le danno fastidio se premuti.
potrebbe esserci stato un contagio da hiv per via del mio rapporto occasionale,anche se protetto?in quel caso potrebbe essere che il virus si manifesti a lei in un modo ed a me in un modo diverso?oppure potrebbero essere tutte coincidenze?nessuno di noi ha mai avuto la febbre in questi giorni.
la ringrazio anticipatamente per la risposta e spero di riceverla presto,ormai sto andando avanti a xanex per calmarmi,sono in uno stato di panico perenne.
grazie ancora.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro utente,
un pò di tranquillità:
dalla descrizione che esegue del suo caso è verosimile pensare che uno stress psicologico abbia influito (e non poco) su una situazione di tensione già reesistente; la linfoadenopatia cervicale a volte è un segno aspecifico in soggetti predisposti oppure solo mal valutata. per ciò che concerne l'HIV fortunatamente, la profilassi del preservativo, mette non poco a riparo dall'infezione.
Ultimo consiglio: lasci stare i linfonodi della sua compagna, e rallenti anche l'autoassunzione di farmaci psicolettici.
Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Egregio, lei presenta una riacutizzazione per la presenza del virus di Epstein-Barr, che ha queste caratteristiche sintomatologiche, ma non solo, ha la proprietà di permanere latente nell’organismo fino al momento in cui non si porta via. La sua ragazza, ha lo stesso problema, ogni persona risponde in maniera diversa alle infezioni, soprattutto al virus di Epatein Barr. Per le sue capacità di produrre guai successivi, va portato via immediatamente.
In ogi occasione, bisogna sempre riuscire a capire la causa che la determina.
Saluti
Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it