Utente cancellato
Cari dottori, buongiorno.
Sono fortemente preoccupato...
Pochi giorni fa ho scoperto di avere una leggera difficoltà nel riconoscere i colori, cosa che non avevo mai scoperto sino ad ora pur facendo le solite visite annuali dall'oculista (visto che porto gli occhiali)!
Tutto è nato dalla visita sul posto di lavoro: mi hanno sottoposto dei cerchi colorati all'interno dei quali si celavano dei numeri da riconoscere. Per darvi un'idea potete aprire questo sito per avere l'immagine (perdonatemi ma non conosco il nome del test...):

http://blog.tagliaerbe.com/wp-content/uploads/2008/09/daltonismo.jpg

Ebbene: durante la visita ho scorto a malapena un un cerchio su sei!
Eppure i colori li vedo: cioè se una penna è blu la vedo anche io blu, idem per la rossa, gialla...

Vengo al punto che mi preoccupa: mi é stata notificata una R/R di assunzione a tempo indeterminato presso una ASL come assistente amministrativo, la quale riporta che dovrò sottopormi ad una visita medica (visto che ora lavoro nel privato) il cui esito è determinante per l'assunzione.
Sapendo di non aver particolari problemi di salute, vi chiedo:

- è determinante il mio problema nel riconoscere i colori per l'assunzione?

- in cosa consistono le visite mediche?

- quali sono le cause che determinano un eventuale esonero?

Dopo aver fatto molti sacrifici per superare i test del concorso mi viene letteralmente da piangere alla sola idea di essere esonerato per questo "deficit" visivo...!


Ringrazio e saluto.

[#1] dopo  
2386

Cancellato nel 2011
Mi pare che lu sue preoccuppazioni siano un poco eccessive. La discromatopsia non é motivo di non idoneità totale o parziale a meno che non debba svolgere particolari lavori in cui i colori giochino un ruolo rilevante: ma in questo caso sarebbe comunque un problema di capacità e non di idoneità lavorativa.