Utente 310XXX
Buon giorno e grazie anticipatamente a coloro che con tanta pazienza mi aiuteranno a chiarire qualche dubbio. Sono Paolo ho 28 anni e il 29 maggio ho subito un infortunio sul posto di lavoro al ginocchio "distorsione".
Vorrei quantomeno avere un idea sulla percentuale di danno che dovrebbe riconoscermi l'inail. Vorrei avere quantomeno un minimo di chiarezza considerando che se non era per la mia testardagine nel voler fare accertamenti, per il medico di "parte" sarei tornato a lavoro dopo 5 giorni..ovviamente gradirei consigli sul dafarsi per sapere se un operazione è indispensabile considerando che il contratto di lavoro non mi permette grandi assenze. Ad oggi dopo Risonanza magnetica e T.A.C. i danni riscontrati sono i seguenti:
- Didomogeneità intensiometrica del corpo adiposo di Hoffa con ispessimento flogistico delle pliche sinoviali
- Versamento intra ed extra-articolare
- Ispessimento sinovia retrorotulea
- Corno posteriore meniscale mediale circondato da falda semilunare ipodensa
- Microdistacco menisco-capsulare interno e frattura incompleta del crociato anteriore
- Legamento crociato anteriore assottigliato da distrazione con notevole sfibrillamento
- Nelle immagini con algoritmo per osso è evidente l'irregolarità cartilaginea della cartilagine di rivestimento articolare

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
per la parte ortopedica si rechi dal suo ortopedico per un consulto. Per la parte valutativa, vada da un medico-legale, con la documetnazione e dopo la visita potrà essere espresso un giudizio in merito, ma il danno sembra essere minimo.

Saluti a Salerno (la mia città) !

cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona