Utente 441XXX

Buongiorno, ha mio marito sono state riconosciute dall'INAIL nel 2016 le seguenti malattie professionali : TENDINOPATIA CALCIFICA BILATERALE delle spalle a concausa professionale, percentuale riconosciuta 012% - PATOLOGIA DA SOVRACCARICO lavorativo ginocchio dx, percentuale riconosciuta 006% - BORSITE E MENISCOSI ginocchio sx a concausa professionale, percentuale riconosciuta 006% -LIEVE DISCOPATIA LOMBARE a concausa professionale, percentuale riconosciuta 006%. Per un totale di invalidità del 27% - Volevo gentilmente sapere se il 27% riconosciuto secondo Voi è esatto? La risonanza alla colonna lombare dava il seguente esito : "Ridotta la fisiologia lordosi lombare. Consevato l'allineamento dei metameri. A livello L5-S1 discopatia degenerativa caratterizzata da modica riduzione dello spessore del disco e da accennata protrusione discale posteriore, mediana, che impronta adiposo epidurale anteriore. A livello L4-L5 lieve protrusione discale posteriore, mediana-paramediana sinistra. Modesti segni di disidratazione degli altri dischi intersomatici. Non alterazioni del segnale vertebrale. Nei limiti di norma l'ampiezza del canale spinale e dei forami neurali. Cono midollare normale per posizione segnale e morfologia". Ringrazio per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno,
un orientamento sulle % di invalidità dell'INAIL lo può trovare sul site dell'Istituto, dove sono pubblicate delle specifiche tabelle di risarcimento del danno biologico.
In queste tabelle si può riscontrare:
- per il deficit alla spalla, massimo 4% per ciascuna
- per il deficit al ginocchio massimo 4% per ciascuno
- per il problema alla colonna lombare massimo 10%

Come vede le percentuali assegnate a Suo marito sembrano congrue.
Le tabelle tuttavia non costituiscono una verità assoluta, ma solo un orientamento, in quanto ogni singolo paziente è un caso specifico.
Per una valutazione più accurata è quindi necessaria una attenta visita medico-legale, utile solo nel caso si volesse presentare ricorso all'INAIL, possibilità che non mi sentp di consigliare nel caso di Suo marito, perchè tuttalpiù potrebbe ottenere ancora qualche punto, insignificante dal punto di vista economico (costa molto di più il ricorso ) e per altri vantaggi degli invalidi del lavoro.

Cordialmente,
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#2] dopo  
Utente 441XXX

La ringrazio per la Sua risposta.
Cordiali saluti.