Utente 470XXX
Buon giorno

mentre mi trovavo in trasferta per il mio lavoro mi è successo di imbrattarmi al mattino presto la coscia sinistra di acqua ragia

non ho voluto dare rilevanza alla cosa e così me la sono tenuta per tutto il giorno per più di dieci ore fino alla doccia serale

dalla stessa sera e i 2 giorni seguenti mi sembra di avvertire dei lievi sintomi tipici dell'esposizione all'acqua ragia, ma piuttosto fastidiosi in quanto li avverto maggiormente quando sono a letto e lì per addormentarmi

temo di essermi intossicato se pur in modo piuttosto lieve

l'acqua ragia in questione come tante contiene idrocarburi!

cosa posso fare per la mia salute?

è il caso io faccia degli esami del sangue o altro anche se l'esposizione è stata di molte ore oppure no?

grazie anticipatamente per ogni risposta e buon proseguimento...

[#1] dopo  
Dr.ssa Lucia Gargiulo

20% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2017
Buonasera, l'acqua ragia è un solvente e i solventi possono essere nocivi per inalazione, ingestione e contatto con la pelle.
Nel suo caso mi pare di capire che ha tenuto a contatto della pelle l'acqua ragia per tutto il giorno e ha successivamente accusato dei sintomi.
Le consiglio quindi a titolo precauzionale di recarsi dal suo medico curante e farsi richiedere gli esami del sangue ed eventuali accertamenti mirati per i sintomi che lei avverte.

http://www.gargiulomedicolegale.it/servizi/medicina-del-lavoro.html

http://www.gargiulomedicolegale.it/
Dr.ssa lucia gargiulo