Utente 664XXX
egregi Dott. vi chiedo un parere in merito al mio caso:

in data 02/01/2008 sono stato sottoposto a sorveglianza sanitaria da parte dell'azienda come del resto altri colleghi.
oltre a ecg, prelievo venoso ed esame audiometrico, sono stato sottoposto ad una visita del tutto veloce e molto approssimativa sullo stato di salute generale.
premetto che l'azienda detiene nella mia cartella personale delle certificazioni mediche in cui viene riportato quanto segue:

referto TC rachide lombo sacrale dal quale si rileva:
Protrusione posteromediana e paramediana allo spazio L4-L5 che impronta il sacco durale e le tasche radicolari con relativa sofferenza del nervo sciatico.

referto esame RM tratto cervico-dorsale eseguito con tecnica TSE T_1 e FST2 dal quale si evidenzia:

_modesta alterazione della statica per perdita della fisiologica lordosi cervicale da sofferenza muscolotensiva.
_protrusioni discoartrosiche posteriori mediane sono evidenti in C3_C4 e C4_C5
_canale vertebrale di ampiezza conservata
_midollo spinale di regolare segnale a morfologia lievemente improntata.

da premettere che a seguito di controlli specialistici presso strutture pubbliche, oltre a confermare le patologie ,i medici a tergo delle certificazioni hanno espresso a chiare lettere di evitare un sovraccarico motorio e sforzi eccessivi onde evitare aggravamento del quadro clinico!

tutto cio' lo evidenzio poiche' sono dipendente di un'azienda che opera c/o l'aeroporto di napoli e si occupa di vari settori tra cui attivita' di movimentazione manuale di carichi.

di tali problematiche ne ho parlato con il medico durante la visita, che ha annotato il tutto, ma non mi ha dato risposte in merito ad una possibilita' ad essere assegnato ad altre mansioni che non prevedano movimentazione manuale di carichi(l'azienda ha altri settori dove potermi riallocare!!!ES:pulizie,assistenza disabili;carrelli)

so che il medico aziendale ha la facolta' di esprimere giudizio di idonieta' alla mansione ,o idonieta' ma con limitazioni!
perche' non lo ha fatto? viste le patologie sopracitate che molto spesso mi costringono a periodi di degenza a casa?

come posso fare in merito? vi ringrazio x un vs cortese riscontro!

[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Dalla Sua non si evence il parere del Medico Competente.

Lei è stato giudicato:

1)Idoneo

2)Idoneo con limitazioni.

3)Idoneo con limitazioni e prescrizioni.

Mi faccia sapere.

Cordialmente.
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#2] dopo  
Utente 664XXX

egr dott da quanto le ho scritto ho ricevuto dall'azienda il giudizio del medico competente che ha dedotto quanto segue:
idoneo con limitazioni: evitare movimentazione manuale di carichi > 12 Kg.
inoltre tale giudizio puo' essere valido nel caso in cui venissi trasferito ad altra azienda ? la saluto e la ringrazio per un suo ulteriore parere.

[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore.

Se viene trasferito in altra azienda,
sarà visitato da un altro Medico del Lavoro che in base all'anamensi,alla visita medica e agli esami strumentali potrà dare un giudizio di idoneità sempre in base alle
mansioni a Lei assegnate.

Cordialmente
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Se la patologia è sfumata non sempre vengono messe delle limitazioni.Tenga conto, oltre alla movimentazione manuale di pesi anche la frequenza della ripetitività dei movimenti.

Dr. M. Golia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#5] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Se non viene trasfrito, rimane con le limitazioni fino alla prossima visita.

Cordialmente
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro