Utente 129XXX
Buongiorno, la presente per chiedere un consiglio riguardo al mio infortunio occorso all'inizio del mese di agosto. A seguito di una caduta con la moto, ho dovuto subire un intervento di drenaggio all'anca sn nella quale dopo un esame ecografico che ne hanno scongiurato lesioni muscolari, mi hanno rilevato una borsite trocanterica. L'intervento è stato eseguito il 22 del mese di agosto e attualmente sono a riposo, ma sono uno sportivo a livello amatoriale e la voglia di fare attività è tanta e siccome pratico prevalentemente nuoto, volevo chiedervi se la ripresa di tale attività è salutare, o almeno non nociva, per il mio problema avuto.
Grazie e cordialità.

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
ritengo che con un intervento ben eseguito,come sembra,una completa guarigione ed una corretta riabilitazione, non ci sia alcun problema a riprendere le sue normali attività sportive.
Cordiali slauti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#2] dopo  
Utente 129XXX

La ringrazio per la risposta; attualmente sto eseguendo delle sedute di ultrasuoni e tens come consigliatomi dal chirurgo; e aggiungo che ho 40 anni, dato non inserito nella prima richiesta.

L'intervento si è reso necessario in quanto nella zona del gran trocantere vi era una notevole quantità di sangue raccolto e la mia richiesta era dovuta al fatto che, dopo essere tornato per la prima volta dopo l'intervento in piscina, avevo avvertito un "fastidio" che non ho saputo individuare se fosse dovuto al movimento dell'anca (solo stile libero) oppure alla pressione esercitata dall'acqua, anche se quest'ultima ipotesi credo sia la più probabile.

La ringrazio di nuovo e colgo l'occasione per porgerle i più cordiali saluti a Lei e a tutto lo staff per la collaborazione.