Utente 854XXX
Gentile dottore,
brevemente Le illustro la mia situazione. Sono tre anni che ho un’ernia discale L5-S1 procuratami a seguito di uno sforzo eccessivo ed ora vorrei tornare a fare sport. Conduco una vita sedentaria da ufficio, seduto ore davanti a un pc, sono in evidente sovrappeso e vorrei dimagrire (sono alto 1.88 e peso 103 kg): ho già avviato una dieta bilanciata prescrittami da un nutrizionista ed ora ho necessità di "muovermi". Preferendo un’attività di tipo anaerobico ovvero un tipo di allenamento ad alta intensità che, mi corregga se sbaglio, fa dimagrire molto più velocemente di quelli normali aerobici, Le chiedo se potrei praticare la disciplina del power walking ovvero la camminata veloce che si fa nelle palestre sul tapis roulant (a ritmo di musica e con alcuni pesetti), che pare faccia sudare e dimagrire non poco. Vengo da anni di spinning che però purtroppo so benissimo di non poter più proseguire in quanto controindicato nel mio caso: chiedo quindi un Suo qualificato parere sull’opportunità di poter effettuare questo walking o se invece risulti anch’esso dannoso per la mia schiena.

[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente, non è vero che uno sport anaerobio faccia dimagrire di più, anzi. Sembra che una stimolazione ottimale dell'uso dei grassi corporei ci sia con uno sport aerobico a bassa-media intensità. Inoltre lo sport intenso in una persona sovrappeso può portare a infiammazioni articolari. Uno sport a basso impatto sulle articolazioni e buono per svegliare il metabolismo è il nuoto, e comunque la ginnastica in acqua alta. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it