Utente 224XXX
Gentile Medico,
ho 25 anni e purtroppo soffro di emicrania senz'aura cronica e recidiva come diagnosticato dopo vari esami dal centro delle cefalee della zona in cui vivo. Dopo un'accurata profilassi sto meglio, ma ovviamente "la testa" rimane il mio punto debole! anche nello sport! ho sempre fatto sport e da sempre, in quelli più pesanti dal punto di vista aerobico, devo rinunciare! alcune ore (da un paio d'ore in su) dopo gli allenamenti mi si scatena una forte crisi emicranica!
Ora mi sto dando al fitness in palestra e da 2 anni in modo continuativo. Quando svolgo la parte di allenamento aerobico che prevede almeno 20 min di corsa mi si scatena una crisi. Il neurologo che mi ha tenuta in cura lo ha trovato 1 elemento comune nei soggetti che soffrono dello stesso tipo di emicrania.
Le mie domande sono queste:
1. è possibile far fronte a questo "problema" con 1 allenamento aerobico progressivo, costante e controllato, studiato x me?
2. lei saprebbe indicarmi sport che mi aiutino a "bruciare" senza darmi problemi? (ad es. la bicicletta non mi fa soffrire come la corsa o i corsi di aerobica ecc, però dovendola praticare all'esterno non è possibile da svolgere durante tutto l'anno!); il nuoto? o altri?
in attesa della sua gentile risposta, la ringrazio fin da ora e le porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Purtroppo le emicranie/cefalee essenziali creano molti problemi con poche possibilità di cura.
Se l'attività fisica troppo intensa le crea disturbi, deve assolutamente modificare l'intensità della stessa ed eventualmente allungare i tempi. La bicicletta ed il nuoto possono essere utili (in inverno può praticare la cyclette in casa).
L'allenamento può essere personalizzato: per far ciò deve rivolgersi ad un personal trainer che, in collaborazione con uno specialista in medicina dello sport, dovrà cercare di ottimizzare il suo allenamento.
Dottor Sergio Lupo
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com