Utente 181XXX
Buongiorno,
Pratico pallavolo e mercoledì scorso durante un allenamento, a schiena "calda" ho fatto un esercizio statico per un quarto d'ora circa. Successivamente ho fatto un attacco piuttosto forzato e nel ricadere dal salto ho sentito un dolore alla schiena nella zona del grande dorsale SX. Ho continuato l'allenamento in fase di gioco per una decina di minuti poi ho preferito fermarmi.

I 2 giorni successivi sono andato al lavoro con questo dolore e venerdì sera al rientro a casa mi sono letteralmente bloccato, tutta la schiena mi faceva male e mi era impossibile restare in posizione eretta. Con il medico di base abbiamo convenuto fosse una contrattura dovuta alle posizioni "forzate" tenute nei due giorni per sopperire, anche inconsciamente al dolore iniziale. Dopo 3 giorni (lun, mar e mer scorsi) di riposo, terapia del calore e brufen, più qualche massaggio la contrattura è sparita ma non il dolore che ora si individua solamente vicino alla colonna vertebrale, all'altezza della parte bassa delle vertebre dorsali fino a quella più alta di quelle lombari. Il dolore si acuisce inarcando la schiena.

Credo sia ancora il "muscolo infiammato" e che il calore applicato per curare la contrattura non abbia fatto bene, però il fatto che dopo una settimana ancora non sia passato mi fa avere il dubbio possa esserci un'ernia o altro di serio.

Chiedo consulto perchè prima di allarmarmi e procede in ulteriori analisi, magari mi è sufficiente qualche consiglio di postura o cura (tipo voltaren crema), e con essi attendere, anche per avere un'idea sull'eventuale ripresa dell'attività sportiva

Ringrazio per l'encomiabile servizio che innegabilmente fornisce questo sito e chi vi collabora

[#1] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Le consiglio quello che già avrebbe dovuto fare il suo medico di base: non perdere altro tempo e rivolgersi subito allo specialista in medicina dello sport per una visita e la prescrizione degli eventuali esami necessari. Sulla base dei risultati lo specialista potrà emettere una diagnosi corretta e prescrivere l'idonea terapia.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Grazie mille, sembra rientrare ma così non fosse seguirò senz'altro il suo consiglio