Utente 191XXX
buongiorno,
sono un ragazzo di 15 anni, a breve 16 e pratico uno sport che mi piace molto e che mi da molto soddisfazioni: il rugby.
4 giorni fa durante una partita mentre eseguivo un placcaggio, il braccio che avevo messo in una posizione sbagliata è stato "storto" dal corpo dell'avversario in corsa costringendolo ad un movimento innaturale. Nel momento dell'impatto ho sentito un suono simile a quello che si provoca "crocchiando le dita", a seguito di questo suono mi sono portato la mano alla spalla che appariva normale, e aggiungo che non ho sentito dolore al momento, ma solo un leggero fastidio in alcuni movimenti particolari, tanto che ho finito la partita e ho fatto il terzo tempo normalmente. Ma verso la sera e durante la notte mi è cresciuto questo dolore nel muovere il braccio e caricarlo.
Non ho preso alcun rimedio pensando che mi passasse, ma tutt'ora dopo 4 giorni il dolore rimane nei movimenti che comportino portare il braccio indietro o verso l'alto e mi sembra quasi inalterato nonostante mi sia riguardato evitando di portare carichi con la spalla.
Aggiungo che la mia spalla non ha mai avuto problemi finora e che ho una buona muscolatura a sorreggerla.

Volevo quindi chiedere di cosa si trattasse, visto che i tempi per una visita sono notevoli e che preferirei sapere se posso utilizzare l'arto o se ciò invece potrebbe aggravare il mio dolore.

grazie mille in anticipo


[#1] dopo  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
considerato innanzitutto il fatto che e' lei e' un minorenne ritengo utile parlare di questo problema con i suoi genitori al fine di valutarne la reale imposrtanza.
Solo dopo questo passo potra' farsi visitare all'inizio dal medico di base.
Nella attesa, dal momento che e' verosimile pensare che lei abbia subito una distorsione della spalla, dovra' osservare un periodo di astesione dallo sport per consentire una efficace guiarigione delle strutture articolari interessate dal trauma.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO