Utente 342XXX
Gent.mi Dottori,
nelle ultime settimane mi accade un episodio che si manifesta con le stesse caratteristiche dopo aver fatto sport: in media percorro circa 40km in bicicletta su percorsi misti (salite, discese, strada, sterrato) ad una velocità media di 28km/h. Nell'ultimo mese mi sono accorta che al mio rientro dall'uscita in bici, dopo circa 10-20 min, mi compare una cianosi diffusa sia alla mano sx che ad entrambi i piedi. Nella mano si manifesta con cianosi diffusa e molto scura sia nel palmo che nel letto ungueale, ai piedi solo nel letto ungueale ed al corpo delle dita (difficilmente raggiunge dorso e pianta).
Inoltre, anche le labbra, nello stesso periodo, si iniettano di blu non in modo uniforme. Preciso che esco in bici solo di giorno e quando c'è caldo (20°C circa). Non ho mai fatto una visita cardiologica, ma a gennaio di quest'anno ho fatto un ecg (x idoneità tirocinio universitario) di cui vi riporto l'esito: bradicardia sinusale; onde T piatte isolate in III; ecg nella norma. Inoltre, pochi giorni prima di iniziare a notare tale manifestazione, ho avuto episodi di Iperidrosi notturna diffusa a tutto il corpo che è durata circa 15 giorni, dopo di che è scomparsa; non so se questi episodi siano correlabili. Ancora prima di questa iperidrosi, durante una lezione di spinning indoor, mi sono sentita male (forte nausea, fiato corto e respirazione difficoltosa, senso di svenimento): mi sono fermata, sono scesa dalla bike, uscita dalla sala, seduta x terra ed ho aspettato che mi passasse; mi sono sentita meglio molto lentamente, tanto che solo dopo 2 ore non ho più avvertito il senso di svenimento e nausea, mentre la respirazione è tornata regolare dopo poco l'episodio.
Non ho ancora informato il mio medico generale.

Grata di un vostro parere professionale.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Direi di cominciare dal fondo della sua esauriente comunicazione. Il MMG dovrebbe essere il suo primo interlocutore. Tuttavia, considerato che pratica sport a livello agonistico e con delle percorrenze così elevate, mi sento già di incoraggiarla ad eseguire un test da sforzo al cicloergometro. Infatti tale esame è fortemente consigliato a tutti coloro che praticano sport ad elevato impegno cardiovascolare.

Saluti
Dr. Francesco Lofrano

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Gent.mo Dr Lofrano,
la ringrazio per il consiglio, al quale, in tutta onestà, avevo già pensato, ma grazie al suo parere professionale ora mi sento più tranquilla nel procedere in tal senso.
Mi rivolgerò al mio MMG nei prossimi giorni.

Cordiali saluti.