Utente 179XXX
Buonasera,
vorrei dei chiarimenti riguardo l'esatta correlazione fra l'attività fisica e il valore del CPK.
Ho 24 anni, sono alto 187 cm e peso circa 78kg. Pratico culturismo da esattamente due anni e da circa 7 mesi vado in palestra 4 volte a settimana (lun,mar, giov, ven). Ogni giorno di palestra riguarda uno, massimo due gruppi muscolari (arti inferiori inclusi) con chiaro scopo ipertrofico. Regolarmente effettuo delle analisi ematiche. Una di queste è avvenuta il giorno successivo (un lunedi) ad un'estenuante partita di calcetto. Non calco i campi di calcio da molti anni e come conseguenza delle corse forsennate, ho avuto acido lattico alle gambe per i successivi 8 giorni. Il responso di queste analisi aveva come unico valore distorto il CPK pari a 1498. Il medico di base mi ha detto di sospendere immediatamente ogni attività fisica e di ripetere le analisi a distanza di 10 giorni. Fatto ciò, è stato rilevato un valore di CPK pari a 338.
La mie domande sono queste: quanto puo' aver influito la partita di calcetto appena precedente le analisi ematiche aventi il CPK alterato? È possibile che senza quella partita di fatica eccezionale la prima rilevazione del CPK potesse essere minore? Posso continuare la mia attività da culturista (prevalentemente semi-aerobica) e aggiungere il calcetto che è attività completamente aerobica? Cosa rischio nel caso i valori di CPK si stabilizzino su livelli eccessivamente alti?
Come può bene capire, non vorrei assolutamente abbandonare l'attività di palestra e se possibile mi piacerebbe trovare un compromesso.
Non soffro di altre patologie.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il CPK è direttamente
Proporzionale alle cellule muscolare che vengono distrutte durante il lavoro muscolare.
Quindi è ovvio che dopo una partita di calcetto il CPK sara' molato elevato. Non si preoccupi, pertanto, cerchi solo di bere molta acqua.
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza