Utente 375XXX
Gentili dottori

sono una ragazza di 24 anni, alta 1.50 e attualmente peso 45 kg e sono sempre stata di costituzione magra. Circa 6 mesi fa, pesavo 53 kg e avevo le gambe gonfissime a causa di un'alimentazione scorretta, poco attività fisica e l'uso della pillola. Sotto suggerimento del mio medico ho condotto una dieta iposodica (uso il sale senza sodio ed evito alimenti grassi e ad alto contenuto di sodio), bevo 2 litri di acqua al dì, uso le calze a compressione graduata (ho una leggera insufficienza venosa) e vado 3-4 volte alla settimana in palestra dove seguo corsi di GAG, step, joywalk, acquagym. Avevo fatto anche dei cicli di pressoterapia. É grazie anche alle attività in palestra che ho perso quegli 8 kg, ma nonostante abbia raggiunto il mio peso forma (sono sempre stata intorno ai 45 kg), non riesco a diminuire la circonferenza dei fianchi. Specifico che non è costituzione e non sono le ossa a sporgere, noto dei cuscinetti localizzati in alcune aree nonostante la cellulite sia completamente sparita. Questi accumuli sono visibli sia all'esterno coscia che all'interno coscia e avrei alcune domande in proposito:

1) Come mai dieta ed attività fisica non hanno avuti effetti sui fianchi? Ovviamente in 6 mesi sono diminuiti rispetto a prima, ma sono comunque sporgenti e sproporzionati rispetto al resto del corpo.
2) Gli esercizi che faccio in palestra sono sbagliati? Oltretutto vorrei capire se i corsi che seguo in palestra, possono farmi sviluppare massa muscolare, perchè non voglio che le mie gambe siano muscolose
3) Come posso risolvere il problema? Può essere un problema ormonale? A chi mi devo rivolgere? Non voglio assolutamente ricorrere ad intervetni chirurgici, ma risolvere il problema alla base.

Ringrazio anticipatamente per i chiarimenti

[#1] dopo  
Dr. Fabio Chemello

20% attività
0% attualità
4% socialità
SCHIO (VI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Gentile ragazza,
le cosiddette ADIPOSITA' LOCALIZZATE per definizione sono degli accumuli adiposi che non rispondono a nessuna dieta dimagrante, nè a qualsiasi esercizio fisico sia pur mirato: si tratta di accumuli di cellule adipose che non sono sensibili alla riduzione calorica: pertanto l'unico sistema per ridurli è quello di trattarli con metodiche di medicina estetica (se esclude, come dice, trattamenti di chirurgia estetica): fra i trattamenti più efficaci ci sono: cryoelettroforesi, radiofrequenza, endermologie, carbossiterapia, ossigeno-ozonoterapia, intralipoterapia, intradermoterapia; un buon medico estetico nella sua zona saprà darle la migliore indicazione nel suo caso.
Buona serata
Dott. FABIO CHEMELLO
CENTRO MEDICO GENESY
www.centrogenesy.it