Utente 215XXX
Buongiorno,
E' da poco che ho intrapreso come sport la palestra, parlando con il mio istruttore mi ha spiegato che bisogna fare attenzione e distinzione tra il lavoro aerobico e anaerobico, detto questo mi ha attestato che la mia frequenza per un lavoro aerobico accettabile deve essere compresa tra i 114 e i 152 battiti al minuto, superata questa soglia mi ha detto che il lavoro diventa anaerobico e quindi fa male al fisico.
Ora sono anni che ho praticato calcetto con amici e durante le partite i miei battiti superavano abbondantemente i 152 battiti.
Volevo riprendere a giocare a calcio ma dopo quello che mi ha detto il mio istrutto ho delle perplessità!Cosa mi consigliate?
Premetto che circa 4 mesi fa per motivi di ansia ho eseguito 2 ECG, ECO e Holter 24 ed è risultato tutto ok!
Grazie mille per l'attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Attisani

20% attività
0% attualità
4% socialità
RIMINI (RN)
RAVENNA (RA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2011
Mi sembra veramente azzardato affermare che il "lavoro anaerobico" possa fare male al fisico (i centometristi sarebbero tutti morti!!!). Scherzi a parte, il calcio è uno sport con componente aerobica ed anaerobica. Se proprio vuole essere valutato o consigliato sullo sport più adatto a lei, si affidi ad un medico dello sport.
Dr. Giuseppe Attisani