Utente 216XXX
Salve sono un ragazzio di 19 anni che pratica sport (tennis) dall' età di 5(mi alleno 5 giorni x settimana di cui 2 in palestra).Il problema che andrò a descrivere è iniziato circa 4 mesi fa , scivolando su di un campo da tennis con superficie bagnata.Della caduta non ricordo bene i particolari poichè è accaduto tutto in fretta ma sono certo che la gamba sia andata in iperestensione.Subito dopo il trauma ho riscontrato forte dolore e gonfiore diffuso.Ho eseguito una RMN di controllo il cui esito è il seguente:

-Alterazione di segnale,da lesione,a carico del corno posteriore del menisco mediale.
-Lesione a ''manico di secchio'' del menisco esterno,con nodo anteriore e lussazione intercondiloidea del frammento libero.
-Legamenti crociati e collaterali regolari per morfologia,struttura e caratteristiche di segnale.
-Rotula in asse.Alterazione di segnale condro-subcondrale a carico della faccetta mediale.
-Edema contusivo intrspongioso a carico del versante posteriore del piatto tibiale esterno.
-Versamento articolare con borsite sovrarotulea.
-Cisti di Baker 40mm.

Alla luce di questo risultato ho svolto tecar terapia e laser senza successo .Sotto consiglio ortopedico ho deciso di ricorrere ad un intervento anche se in me risiede la paura di non riuscire a riprendere l' attività intensa che ho svolto in questi anni.Sarebbe per me graditissimo qualche parere sulla possibilità di riprendere un' attività agonistica dopo l' intervento e sulla tipologia di intervento da affrontare con relativi tempi di recupero.
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Luciano Alfidi

24% attività
0% attualità
0% socialità
TERRACINA (LT)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Sono sicuro che dopo un intervento chirurgico appropiato(è l'ortopedico che deve decidere di che tipo) e soprattutto dopo un periodo di fisiokinesiterapia nel post intervento potra' riprendere l'attivita' agonistica.
dott.luciano alfidi
www.sportmedicina.org
Dr. LUCIANO ALFIDI

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Gentile Dr. Alfidi ,desidero ringraziarLa per la celere risposta.Avrei solo un' altra domanda da porle: L'intervento a cui mi dovrò sottoporre , è fissato intorno alla seconda settimana di settembre; è utile manterere un adeguato tono muscolare fino alla data dell' intervento? Se si ha qualche consiglio sulle attività da svolgere?.
Distinti saluti.

[#3] dopo  
Dr. Luciano Alfidi

24% attività
0% attualità
0% socialità
TERRACINA (LT)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
E' consigliabile mantenere la muscolatura tonica,ma senza caricare troppo il ginocchio.Quindi visto che i tempi per l'intervento sono abbastanza brevi consiglio sedute quotidiane di cyclette.
dott.luciano alfidi
www.sportmedicina.org
Dr. LUCIANO ALFIDI