Utente 222XXX
Ho 35 anni, peso 72 chili e sono alto 180.
Da febbraio di quest'anno ho iniziato a correre con un'interruzione estiva di 3 mesi, per poi riprendere a settembre.
Ho iniziato l'attivitá della corsa visto che ho la pressione alta da parecchi anni e prendo regolarmente farmaci contro l'ipertensione. Ho fatto la visita medica sportiva in modo approfondito specificatamente per l'ipertensione per vedere se ero idoneo alla corsa. Gli esami sono risultati tutti positivi e il cuore é in ottimo stato.
Da settembre ho iniziato nuovamente e corro regolarmente 2 volte alla settimana con il cardiofrequenzimetro. Ho notato che appena aumento leggermente il ritmo le frequenze cardiache arrivano anche a 180 o 185 che sarebbe il limite penso per la mia etá. Per avere delle frequenze cardiache sui 156 devo andare con un ritmo molto blando. E´ normale che i battiti salgono cosí rapidamente, dipende dalla mia pressione o dalla mia condizione fisica?
Quale sarebbe la mia frequenza cardiaca ideale?
Ringrazio per le risposte.



[#1]  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
considero che con gli accertamenti che ha eseguito lei sia clinicamente sano.
Ora, il metodo più sicuro per avere delle indicazioni sulla metodologia dell'allenamento (quanto forte correre, per quanto tempo e quante volte mangiando cosa), prevede l'esecuzione di un test di valutazione funzionale. Tale test può essere eseguito in un centro di medicina dello sport con apparecchiature e professionalità adeguate.

Saluti

Dr. Francesco Lofrano