Utente 196XXX
Salve, vorrei parlarvi di un problema che ho alla spalla sinistra da diverso tempo.
Nell'aprile del 2009, eseguendo in palestra le alzate laterali con dei manubri, ho avvertito dolore alla spalla sx, ho interrotto così l'attività fisica, ed ho trascurato il dolore che non si manifestava se non veniva solleciata la spalla. Il dolore, seppur leggero si presentava (e si presenta tutt'ora) imbracciando la chitarra elettrica,
che, se suonata in piedi poggia, attraverso la tracolla nella parte tra la spalla sx ed il collo, e implica movimenti anche bruschi lungo la tastiera della strumento. Il dolore non ha fatto che peggiorare molto lentamente.
Mi sono rivolto ad un ortpedico che però non capì in che modo bisognasse intervenire, mi prescrisse diverse sedute di fisioterapia, consistenti in tens e tecar, senza risultati alcuni. Un altro medico mi fece l'ecografia ma non rilevò nulla. Mi sono rivolto poi ad un fisiatra che mi ha prescritto una radiografia, il cui referto
afferma: "RM spalla SN. Esame eseguito mediante scansioni multiplanari utilizzando sequenze Fast Spin Echo T1-T2 pesate e completato con sequenze STIR si piani coronali in T2.
Sono presenti artefatti da movimento determinati dall'impossibilità del paziente a mantenere una mobilità adeguata.
Si evidenzia: riduzione di ampiezza dello spazio adiposo di scorrimento del tendine sovraspinoso nel tunnel sottoacrominale con iniziali segni di conflitto sub-acromion-omerale e fenomeni degenrativi di grado lieve a carico della porzione inserzionale del tendine sovraspinoso in assenza di soluzioni di continuo.
Non evidenza di versamenti intra o extra articolari. Sostanziale integrità dei tendini sottospinoso, sottoscapolare e capolungo del muscolo bicipite omerale. Assenza di significative lesioni ossee."
Alla luce di questo riferto il fisiatra mi ha prescritto dei fermaci (Tendijoint, Mepral e Dicloreum) e successivamente sottoposto a cinque sedute di mesopterapia usando il farmaco Artrosilene. Passato un mese dall'ultima seduta, secondo il medico, avrei potuto riniziare molto gradualmente a fare ginnastica e determinati esercizi con il braccio sinistro. In definitiva il dolore non sembra migliorato, e imbracciando la chitarra mi fa male, non in modo insopportabile, ma ho paura che si possa cronicizzare il dolore, se già non siamo a questo punto. Premetto che non ho alcuna difficoltà nei movimenti del braccio. Ho provato a metterci il ghiaccio ma anche qui i risultati non sono stati quelli sperati.
Che posso fare? A chi posso rivolgermi? Il referto è preoccupante? Che trattamento dovrei seguire? Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Non potendo vederla direttamente posso solo dirle che in casi analoghi ho constatato l'effetto positivo di infiltrazioni locali a basae di Ozono ed adeguati interventi osteopatici.
Cordiali saluti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#2] dopo  
Utente 196XXX

Perfetto grazie per il consiglio!

Cordiali saluti!

[#3] dopo  
Utente 196XXX

dottor De Michele sono stato oggi dal mio medico di base (dall'ennesimo medico) per spiegare anche a lui il problema, ed anche in questo caso ho riscontrato una certa fretta nel diagnosticarmi il problema, minimizzandolo, e nel dirmi semplicemente che devo stare a riposo, riposo, riposo... sto a riposo da due anni, ma non serve a niente, non mi viene detto quali movimenti possa o non possa fare, c'è sempre una certa approssimazione da parte dei medici che mi hanno visitato... non so più che fare! C'è chi mi dice che me dovrei tenermi il dolore... che ci chi mi dice che mi passerà da solo...

A questo punto le chiedo se conosce un fisiatra Bravo nella città di Roma.

Grazie nuovamente!

Cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Quanto le ho risposto risulta dalla mia personale esperienza clinica. Per la scelta del Medico a cui rivolgersi basta che faccia una scelta tra gli specialisti presenti in questo sito.
Cordiali saluti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#5] dopo  
Utente 196XXX

L'approssimazione della diagnosi non era certamente riferita alla sua diagnosi, non fraintenda. Comunque consulterò uno dei fisiatri presenti sul sito e le farò sapere.

Grazie!

Cordiali saluti

[#6] dopo  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Ed infatti non ho frainteso! Volevo solo dire che io, nalla mia personale esperienza, tratto problemi del tipo di quelli che lei mi ha descritto, con ozono, dopo aver fatto una valutazione globale della situazione.
Cordiali saluti ed auguri per la risoluzione dei suoi problemi
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#7] dopo  
Utente 196XXX

Buongiorno, volevo aggiornare lo stato attuale delle terapie che mi sono state prescritte per il problema sopra esposto. Un fisiatra mi ha prescritto 3 sedute di "onde d'urto" (tra l'altro piuttosto costose) che dovrebbero risolvere la questione. Visto che di tempo ne é passato parecchio da quando ho iniziato ad avere il dolore (ormai 3 anni), ma soprattutto di soldi ne sono stati buttati (per via di terapie, a mio avviso, inutili) molti, secondo la vostra esperienza questa terapia é indicata per il mio problema?

Grazie infinite!