Utente 334XXX
Sollevamento pesi in palestra e poi…difficoltà nel sollevare il pene!

Ho 37 anni, sono alto 173cm, peso 71 kg e vivo vicino a Torino.
Finora non ho mai avuto problemi di erezione. Anzi, ho avuto sempre erezioni lunghe e durature, così come i rapporti sessuali.
A febbraio 2007 mi sono lasciato con una ragazza dopo diversi anni di relazione.
Ho avvertito un calo di desiderio fin da subito: non sentivo più il bisogno di toccarmi come avevo fatto fino ad allora…mi veniva di farlo una volta alla settimana o meno (depressione?).

Mi sono iscritto in palestra ai primi di maggio del 2007(circa 8 mesi fa): non avevo mai fatto palestra. Ho utilizzato solo le macchine (+ facili) consigliandomi con gli assistenti di sala.
Ai primi di luglio, decido di farmi seguire da un Personal Trainer per imparare a fare bene gli esercizi: dopo una visita plicometrica mi dà una dieta da seguire per farmi perdere 2 kg di troppo. Mi ha consigliato di prendere la creatina (che alcuni dicono sia nemica dell’erezione!mah!).
Con questa dieta mi sentivo spesso stanco (avendo nel contempo aumentato l’attività fisica).

Ad agosto 2007 conosco una ragazza peraltro molto attraente e comincio ad avere rapporti con lei. Ho notato quasi da subito una certa difficoltà a mantenere l’erezione, meno energie (e quindi) meno eccitazione!?!
Ho notato che riuscivo ad avere rapporti soddisfacenti (come li ho sempre avuti: lunghi e con un’ottima erezione) solo (ma non sempre!) nei giorni in cui non facevo palestra.
Ultimamente il PT mi ha cambiato la dieta inserendo 150 gr di carne sia a pranzo (insieme a 130 gr di pasta) sia a cena (insieme solo ad un contorno di verdure).


Mi chiedo:
1. come mai la palestra mi crea questa “stanchezza” sessuale? Sovrallenamento? Troppa adrenalina? Come contrastare quest’ultima?
2. Il fatto che nei giorni in cui non vado in palestra io abbia rapporti normali, può escludere del tutto la causa organica? (vorrei una chiara risposta a questa domanda).
3. Posso prendere qualche integratore per riuscire ad avere rapporti soddisfacenti pur continuando a frequentare la palestra? Per esempio a base di zinco, arginina, zma, tribulus terrestris, nitrox? O mangiare qualcosa che mi faccia recuperare e mi dia energie…anche x il resto? (tengo molto anche a questa domanda).
4. Può essere che facendo attività (anaerobica) davvero pesante (squat con 150 kg, esercizi portando le fibre muscolari ad esaurimento,…) esaurisca le riserve di glicogeno e non riesca a reintegrarle in tempo x avere un rapporto la sera stessa?
5. Devo cominciare a pensare che la vecchiaia si fa sentire?
6. sto assumendo 30 gr di proteine al giorno e mangio 150 gr di carne a pranzo (bianca) ed a cena (rossa). Troppe proteine potrebbero inficiare l’erezione?
7. Ovviamente, non do tutta la colpa alla palestra ma sicuramente non mi aiuta: sotto natale ho staccato dalla palestra per 3 settimane ed ho avuto rapporti soddisfacenti tutti i giorni, anche 2 volte al giorno ed entrambe le volte lo stesso vigore. Ovviamente il mio personal trainer dice che la palestra non c’entra e che non ha mai sentito questo problema ma la causa è solo dovuta allo stress psicofisico da lavoro (peccato che altre 2 persone della palestra mi abbiano riferito problemi analoghi).
8. dopo la palestra o la corsa di un’oretta, le dimensioni sono ridotte: troppo sangue utilizzato nei muscoli?

Nel periodo più critico ho fatto anche degli esami per valutare la situazione ormonale:

TIPO ESAME UNITA' DI MISURA ESITO RANGE
TESTOSTERONE - CHEMILUMINESCENZA ng/ml 7,82 2,62 - 15,9
PROLATTINA mUI/L 258 72,66 - 407
PROLATTINA ng/mL 12,13 3,46 - 19,40
TESTOSTERONE LIBERO (FAI) - CHEMILUMINESCENZA pg/ml 35,7 15 - 95
DHEA SOLFATO - CHEMILUMINESCENZA mcg/dl 397 80 - 560

Grazie per le esaurienti risposte che vorrete darmi ed i consigli su quale specialista possa essere utile per il mio caso (andrologo, endocrinologo, psicoterapeuta, esperto in medicina sportiva,…)

[#1]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
credo sia fuori discussione che (come lei riferisce), vista la normalità dei rapporti in alcuni casi e le difficoltà in altri momenti, la genesi del disturbo (peraltro gli esami effettuati depongono ulteriormente a favore di ciò) è di genesi mentale. Con ciò si intende che non necessariamente la soluzione al problema debba essere "psicologica" in senso stretto: le consiglio pertanto una valutazione presso un Medico esperto in Psicosessuologia che possa avere a disposizione sia l'intervento più a carattere psicologico/psicosessuologico che l'intervento medico/farmacologico.
Cordialmente
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com

[#2] dopo  
Utente 334XXX

Gentile dottore,
intanto la ringrazio per la celere risposta...anche se non ha risposto alle mie domande!

Non ho compreso bene la sua valutazione: quando mi dice che "è fuori discussione", intende dirmi che il mio problema e sicuramente di tipo psicosessuologico?

Secondo lei quindi non c'è alcuna relazione tra "portare ad esaurimento" le fibre muscolari e successivamente mancanza di energie per l'attività sessuale?...sovrallenamento? cause organiche?...?

[#3]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)
CARAVINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
non posso fare una diagnosi sul suo caso specifico senza un approfondimento adeguato. Certo il discorso pare non avere chiare cause di "problemi organici" laddove è chiaro che se un apersona è affaticata lo sarà anche per quanto concerne la sua attività sessuale...
Pertanto sarebbe opportuno anche appurare il suo tipo di disagio sessuale, vale a dire che cosa per lei è disturbante nel non poter avere un rapporto sessuale quando il fisico eccessivamente affaticato (posto che sia così) non lo consente.
Cordialmente
Cordialmente
www.stefanogarbolino.com