Utente 306XXX
Buongiorno dottore,

sono un ragazzo di 22 anni ben strutturato muscolarmente e pratico il sollevamento pesi da ormai 4 anni, tre mesi fa ho iniziato un periodo di allenamento intenso che consisteva in esercizi di forza e potenza come lo squat e lo stacco da terra; ad oggi purtroppo mi trovo da quasi due mesi a soffrire di un indolenzimento più o meno avvertibile ai muscoli lombari e la cosa che più mi preoccupa è che avverto nel gluteo destro una sensazione di dolore a volte pungente senza però estendersi fino al piede e senza avvertire scosse. Volevo chiederle se secondo lei sono problemi legati alla sciatica o se è il muscolo piriforme ad essere infiammato e se può spiegarmi la differenza tra le due patologie o come discernere su quale orientarsi. Sono molto in pena per la mia situazione in quanto amo il mio sport e spero di non aver combinato un guaio, la ringrazio per l'attenzione alla mia richiesta,

Cordiali saluti

Stefano

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
8% attualità
16% socialità
POZZILLI (IS)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Salve Stefano,
La patologia discale e la sindrome del piriforme (immagino che si riferisca a a quest'ultima) possono avere sintomi molto simili.
Nel primo caso c'è una erniazione del nucleo polposo del disco intervertebrale, attraverso l'anello fibriso dello stesso. Pertanto i sintomi dipendono dall'eventuale compressione dell'ernia sulla radice nervosa. La localizzazione del dolore, se presente, dipende dal livello dell'ernia.
La sindrome del piriforme è dovuta ad una compressione del muscolo piriforme sul nervo sciatico, dovuta a traumi, intensa attività fisica, anomalie muscolari come l'ipertrofia. In tal caso il dolore si manifesta come sciatalgia, senza lombalgia.
La diagnosi della seconda patologia è resa difficile dall'assenza di strumenti diagnostici specifici, pertanto è una diagnosi di esclusione. Nel senso che si effettuano tutte le indagini (esame obiettivo, ed eventuali esami strumentali, come risonanza magnetica del tratto lombosacrale) per la diagnosi di ernia discale e nel caso in cui non ci sono evidenti ernie si potrebbe sospettare una sindrome del piriforme. La conferma diagnostica si può avere con l'elettromiografia (FAIR-test).
A parte il trattamento terapeutico specifico in entrambi i casi è consigliato il riposo.
Cordiali saluti.
Francesco Diana, M.D.
Neuroradiologo Interventista,
Ospedale Maurizio Bufalini
Cesena, Italia