Utente 705XXX
Salve,

ho 24 anni e gioco a calcio. A fine marzo, circa 4 mesi fa in allenamento ho avuto uno scontro ginocchio-gnocchio con un mio compagno. Nei primi giorni non riuscivo a piegare tutto il ginochio. Poi la situzione è andata migliorando, e il dolore è diminuito. In ogni caso quando sforzavo sentivo dolore, non fortissimo, ma comunque molto fastidioso.Il dolore si manifesta sulla parte anteriore del gionocchio Sottovalutando la cosa, ho giocato le ultime due partite di campionato prendendo un antidolorifico leggero che però mi faceva passare il dolore.
Finito il campionato decido di fermarmi per 15 giorni; quando torno a correre il ginocchio inizialmente non mi fa male ma dopo 10 minuti mi comicnia a ridare fastidio.

(metà Maggio): Faccio un ecografia che esclude problemi ai menischi, legamenti e tendini, ma che evidenzia un piccolo versamento di liquido sinoviale.
Mi dice la dottoressa che un versamento piccolo solitamente non viene aspirato, ma che deve rissorbirsi da solo.

A Luglio ho giocato a calcetto e il ginocchio mi ha dato problemi il giorno dopo e non mentre giocavo.

Oggi a distanza di un mese dalla mia ultima partita, il ginocchio sembra normale perchè posso anche soppesarmici, però ho paura che mi dia noia sul lungo sforzo (magari un corsa di 30 minuti).

- Per questi versamenti di liquido sinoviale i tempi sono lunghi?
- Un versamento di liquido sinoviale si pùò curare in qualche maniera (per farlo rissorbire)?
- E' meglio rimanere a riposo, oppure rafforzare il quadricipite?

Grazie mille...

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Per curare i postumi di un trauma il riposo non basta ed è necessaria una corretta terapia, che deve essere prescritta dall'ortopedico o dal medico dello sport. In futuro (penso che ormai sia guarito ...), in caso di traumi si rivolga allo specialista.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com