Utente 126XXX
Buon giorno
Sono un ragazzo di 28 anni, che gode di buona salute.
Ho giocato a tennis per tanti anni a livello agonistico, e mi sono ritrovato nel 2010 con una brutta infiammazione al condilo radiale e ulnare del braccio destro (quello prevalente).
Ho curato questo disturbo smettendo di giocare e con diverse sedute di onde d'urto. La cosa sembrava andata a posto.
L'altro giorno ho giocato nuovamente a tennis (sto riprendendo dopo una resezione meniscale), e non ho sentito alcun dolore (a dire il vero un minimo di dolore lo sento comunque, ma davvero molto poco e non costante).
La mattina successiva mi sono svegliato con un dolore che dalla spalla dx si protrae fin quasi al gomito. Se il braccio è rivolto con il palmo della mano verso l'alto mi è molto doloroso alzarlo sopra la testa o per esempio versare dell'acqua in un bicchiere dalla bottiglia in vetro è altresì doloroso.
Dopo 5 giorni non migliora, e non peggiora.
Può trattarsi di una rottura del condilo trattato con onde d'urto?

Grazie mille
Stefano

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com