Utente 382XXX
Buongiorno ho 30 anni e negli anni passati ho sempre praticato sport, ed in particolare ciclismo e corsa.
Circa 3 anni fa ho abbandonato la corsa dopo avere cambiato scarpe ed avere avvertito un forte dolore al ginocchio sx, subito passato appena ho smesso di correre.
Quest'inverno quel dolore è ricomparso dopo un movimento sbagliato (credo una leggera torsione del ginocchio) che mi ha portato a fare una RMN il cui esito è il seguente:
"non si apprezzano alterazioni di segnale dei segmenti ossei esaminati. Continui ed inseriti i legamenti crociati. Il legamento collaterale mediale è inspessito all'inserzioni prossimale in esiti distrattivi di basso grado; nei limiti il legamento collaterale laterale. Le fibro cartilagini meniscali presentano morfologia e segnale nei limiti, senza evidenti lesioni. Ipoplasia della faccetta trocleare mediale con rotula altoposta tendente alla lateralizzazione. La cartilagine articolare sul comparto femoro-tibiale e femoro-rotuleo presenta spessore conservato, senza evidenti segni di sofferenza dell'osso subcondrale. non significativo versamento articolare. no segni di borsite"
Dopo un mese di riposo forzato causa infortunio sul lavoro, e dopo essere stato da un fisiatra che mi ha detto di provare a tornare a correre ho ricominciato ad andare in bicicletta ed in cyclette (a volte). Dopo avere perso 2,5kg ed essere ritornato sotto i 64kg (quando praticavo sport assiduamente il peso oscillava tra i 62 ed i 63), e dopo avere ricomprato le scarpe che utilizzavo prima delle prime avvisaglie di dolore, ieri ho provato a correre.
Dopo 13' di riscaldamento in cyclette ho iniziato un disastroso primo allenamento: dopo 2' di corsa lenta, mi sono fermato per fare 2' di camminata; verso la fine dei successivi 2' di corsa lenta è tornato a ripresentarsi il dolore molto forte: come una lama che entra (quasi fino a sentirsi dietro) sotto la rotula andando verso i lati del ginocchio, e successivamente mentre tornavo a casa camminando ho notato che il dolore tendeva a propagarsi lungo i lati della tibia fino a circa metà della stessa. Arrivato a casa (per fare un impacco di ghiaccio di 20', che ho ripetuto anche la sera) e costretto a fare le scale ho notato che salendole non avverto dolore, così come non avverto dolore andando in bicicletta od in cyclette (se non un piccolo indolenzimento nelle prime pedalate) , mentre anche stando fermo avverto un indolenzimento della parte inferiore del ginocchio.
Secondo Lei di quale patologia soffre il mio ginocchio?
con un tutore potrei un giorno tornare a correre?
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Grazie,

la riposto subito!