Utente 105XXX
Salve da premetter che sono un ciclista amtoriale,
ho 36 anni e pratico il ciclismo 3 volte a settimana percorrendo 50 60 KM
naturalmente tempo permettendo.

Il problema che da 1 settimaan che avverto anche senza sforzo un dolore o meglio una fitta sull'ultima costola a destra tra gli addominali e lu'ultima costola.
Mi domando se puo essere una mal postura della bicicletta perche ultimamente sto modificando il mezzo per trovar eil giusto assetto, ma non vorrei che sia un colpo di freddo o mi devo preoccupare pensando magari a problemi cardiaci.

Il dolore non si accentua con lo sforzo in pratica durante un allenanamento non sento dolore in questa zona ... ma solo se muovo il busto o allargo il torace.
Da premettere anche che soffro di gastriti e refusso gastrico.

Posso aspettare 1 altra settimana per vedere se passa e cosiderare la cosa un semplice colpo di freddo o dovrei smettere di fare <attivita fisica e farmi prima controllare ... ??

Nel caso il dolore fosse dovuto allla mal postura in bici cosa dovrei regolare della bici
la sella o la distanza della sella dal manubrio ... ?

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente,
il sintomo "dolore" rappresenta un campanello d'allarme che deve metterci allerta.
Qualcosa evidentemente non và.
Venendo al suo problema, l'andamento della sintomatologia porterebbe a pensare ad un problema posturale sulla bici che potrebbe celarne un altro a carico della sua colonna. Si faccia prescrivere dal suo medico curante una radiografia completa in ortostatismo con bacino ed articolazioni coxo-femorali in 2 proiezioni. Se non si evidenzia nulla si limiti ad esercizi di stretching della colonna vertebrale (tutti i tratti) ed al bisogno un antinfiammatorio (meglio se in formulazione sublinguale).
Definisca, inoltre la posizione sulla bici ed abbassi i carichi di lavoro fino a che non si è abituato alla nuova posizione.
Saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 105XXX

Grazie dott Gianpaolo della risposta, posso cmq accertare che i dolori (verificati dal mio medico di famiglia) erano in effetti dovuti a un colpo di freddo intercostale. Il medico non mi ha prescritto nulla mi ha detto di stare a riposo e di evitare la bici e colpi di freddo per 1 settimana, e di ritornare nel caso i dolori non fossero svaniti.

Dopo 4 5 gg il dolore è svanito completamente, or anon sento nessun dolore anche se vado in bici.
Ho regolato la bici sia sellino che manubrio, grazie all'aiuto di un mio amico ciclista più esperto, in pratica avevvo tutto mal regolato
dalle tacchette delle scarpe dal sellino e dal manubrio.

Oltre al colpo di freddo avevo la bici mal posizionata e avevo la gabbia toracia troppo piegata che sicuramente mi dava problemi anche a respirare, ora sto motlo più comodo in bici ...

Naturalmente ho ripreso la bici con calma .. ma ormai i dolori intercostali sono passati, il medico aveva escluso a priori problemi cardiaci visto che avevo fatto una visita la cuore 2 3 mesi fa, ma per il mio probelma di stomaco, perche soffro astriti mi ha consigliato di evitare caffe prima dell'allenamento o frutta irritante e dervati dal latte.

Per la radiografia da lei consigliatami lo letto solo ora la prossima setitman dovrei ritornare dla medico, e gli chiedo se secondo lui
sia necessario, anche perche mia madre soffre di problemi all'anca
e anche mio nonno ne ha sofferto, non vorrei che stia ereditanto tutto.

In questo caso potre anche far euna cura di calcio come sta facendo ora mia madre, ma rischierei nel caso risultassi positivo il non poter più andar ein bici, perche in quel caso epr me sarebbe una rinuncia troppo forte :(