Utente 172XXX
Gent.mo Dottore sono un tennista agonista di 53 anni.Da circa 8 mesi dopo aver giocato avverto dolore al tendine d'Achille del piede dx.Dopo varie applicazioni di ghiaccio e pomata e assunzione di antiinfiammatori,visto il perdurare del dolore,ho fatto una ecografia di controllo:
REFERTO DIAGNOSTICO
Il tendine achilleo dx, in corrispondenza del suo terzo distale, si presenta modicamente ispessito, con spessore massimo di circa 8 mm, e con evidenza nel suo contesto di sottilissime falde fluide intra-tendinee. L’aspetto del tendine a tale livello è modicamente disomogeneo, con presenza di un paio di piccole sfumate areole ipoecogene, la maggiore di circa 4,3 mm (evidenti particolarmente in corrispondenza del versante tendineo mediale), in corrispondenza delle quali comunque non si apprezzano soluzioni della continuità fibrillare del tendine. I reperti descritti potrebbero essere riferibili
a fenomeni tendinosici, senza segni di interruzione della integrità anatomica tendinea.
Concomita la presenza, nel tratto distale del tendine, ed a livello dell’inserzione
calcaneare, di multiple immagini calcifiche di varie dimensioni, le maggiori di circa
7 mm. Si apprezzano inoltre segni di moderato versamento fluido in sede pre achillea distale, ove concomitano verosimilmente anche segni di addensamento e disomogeneità del tessuto adiposo. Si associano inoltre lievi segni di imbibizione dei tessuti molli superficiali in sede retroachillea.
Sotto il consiglio del Fisiatra ho fatto 5 applicazioni di onde d'urto che pur riducendo il dolore non hanno risolto il problema. Praticamente la mattina appena alzato da letto zoppico,se resto seduto per tanto tempo quando mi rialzo zoppico e in alcuni momenti della giornata avverto un formicolio in corrispondenza del tendine d'Achille.Cosa mi consiglia di fare? Come posso risolvere definitivamente il problema? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area provi a ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com