Utente 147XXX
Salve Dottori,
un anno circa fa, nel corso dell'attività sportiva, mi sono fratturato tibia e perone, scomposta terzo medio diafisiario.
Attualmente la situazione dell'osso è tornata alla normalità, con callo osseo abbastanza esuberante, ed ho ancora il chiodo endomidollare che mi è stato messo sulla tibia.
Vi chiedo un consulto sulla risonanza magnetica che ho eseguito al ginocchio DX, richiesta dal mio ortopedico per un dolore e un fastidio soprattutto alla parte esterna del ginocchio stesso.
Risulta tutto regolare (menischi, legamenti crociati, tendine del quadricipite, ecc), a parte quanto segue:
"l'estremo prossimale del chiodo affiora alla superficie corticale del piatto tibiale lateralmente al corno anteriore del menisco interno; da tale area si diparte area cicatriziale che raggiunge il versante mediale del tratto medio del tendine rotuleo ispessito per focale tendinosi".
In sostanza, di cosa si tratta?
e soprattutto, quali possono essere gli sviluppi???
e soprattutto la cura????

Grazie mille delle Vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com