Utente 399XXX
Salve, pratico surf da onda da circa un anno,durante il mese di aprile ho sospettato di aver avuto un incrinazione delle costole in seguito a una caduta da un onda di circa 2 metri(non diagnosticata da nessuno, ho fatto delle ricerche su internet e i sintomi erano quelli). Ho continuato normalmente a praticare surf nonostante il fastidio alle costole che si presentava anche durante la notte e in macchina a causa della conformazione del sedile. Nei mesi a seguire ho cominciato ad avvertire un forte dolore al trapezio che si irradiava in tutta la spalla. Circa 2 mesi fa sono entrato in acqua pur avendo un forte dolore e vi sono rimasto per circa 4 ore, tornato a casa il dolore è diventato molto più forte e la spalla destra risultava notevolmente più alta dell'altra. Dopo aver consultato un paio di medici e aver fatto una RM mi è stata diagnostica una capsulite adesiva con sinovite e presenza di liquido. Con una serie di sedute osteopatiche e una di onde d'urto la spalla è tornata al suo posto ma la clavicola destra si presenta deforme con un avvallamento in prossimità dell'articolazione sternoclaveare. Premetto che le mie clavicole sono sempre state perfettamente simmetriche, invece adesso una è normale linea retta mentre la destra sembra formata da due bozzi separati uno dei quali è leggermente più basso dell'attaccatura allo sterno dell'altra clavicola e inoltre quando alzo braccia e porto le spalle in avanti, a sinistra si forma la classica fossa mentre a destra no. Inoltre ho un forte dolore al trapezio quando cerco di abbassare la spalla e se cerco di alzare il braccio verso l'alto per portarlo a contatto con l'orecchio avverto un forte dolore e non riesco appunto a tenere le braccia parallele verso l'alto. Ho fatto 4 sedute di tecar, nonostante inizialmente me ne fossero state prescritte 2, non ottenendo nessun risultato. Fin ora ho sentito molte diagnosi tra cui quella di una sublussazione della clavicola da parte di un ortopedico formulata solo mediante palpamento della parte interessata, diagnosi smentita da un altro ortopedico che sostiene l'impossibilita di diagnosticare una cosa simile senza esami accurati. Praticamente ognuno dice la sua ma niente funziona e io non posso alzare bene il braccio ruotarlo come se volessi nuotare e rilassare completamente la spalla perchè avverto un forte dolore. Mi rivolgo a voi fiducioso di poter essere trattato con maggior professionalità e interesse.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com