Utente cancellato
Salve, mi chiamo Alex e sono ormai 2 anni che ho problemi alle ginocchia.
Tutto è cominciato apparentemente senza un motivo, a fine allenamento in sala pesi avvertivo un dolore alle ginocchia e dopo una consultazione col mio istruttore avevo smesso di allenare la parte inferiore del corpo e mi sono rivolto al medico di base.
Il medico mi disse che poteva trattarsi di una eccessiva usura della cartilagine e mi fece fare una risonanza magnetica (con risultati ottimali per un ragazzo della mia età, ho 19 anni e al tempo ne avevo 17).
Il dottore penso poi che potesse trattarsi di un anomalia del modo in cui si muove la mia rotula e mi fece fare dei raggi con successiva visita ortopedica e anche li non ci fu nessun risultato apparte che il dolore alle ginocchia si intensificava e non riuscivo più nemmeno a stare 10 minuti in piedi senza dovermi sedere, viceversa non potevo stare più di 10 minuti seduto senza dovermi alzare.
l'ortopedico mi fece fare raggi a 30/60/90 gradi per capire meglio la situazione ma come al solito dalle analisi risultava che il mio ginocchio era sano (nonostante gli scrosci ogni volta che flettevo la gamba e gli schiocchi anche parecchio forti che si percepiva dalla zona del ginocchio/rotula a ogni flessione). Ho portato le analisi ad un altro ortopedico ad abano terme (abitanto a padova non è stato un problema) e pensavo che essendo loro esperti nelle ginocchia potevano aiutarmi ma l'esito fu lo stesso, "gonalgia bilaterale e consiglio di fisioterapia" il che è come dire dolore alle ginocchia e visto che non so cosa farti fare vai a fare esercizi...
Beh a settembre 2015 sono andato a fare 2 settimane di fisioterapia per poi continuare autonomamente a casa con cavigliere e pesetti fino a marzo 2016 (con un miglioramento il primo mese e poi uno stallo).. i veri miglioramenti li ho avuti nel mese di febbraio dove ho trovato lavoro e dovendo andare da una parte al altra per 8 ore costringevo le ginocchia a fare uni sforzo in più (il primo giorno è stato tremendo, il secondo meno e dal terzo mi stupivo che non avessi più dolore nel restare in piedi a lungo). Adesso sono dissocupato ma continuo ad fare movimento in modo costante e ho pure iniziato a fare delle corsette leggere da 3 km il martedì, giovedì e venerdì mentre gli altri girorni alleno la parte superiore del corso senza sforzare le gambe apparte un breve riscaldamento con corsetta di 5 minuti. Ho avuto un altra visita dal ortopedico settimana scorsa e il dottore mi ha consigliato una visita da un reumatologo dicendomi che il mio problema probabilmente non è a livello del articolazione (bho!). Adesso attendo domani per fissare l'appuntamento e intanto sotto consiglio di conoscenti ho comprato in farmacia 60 pastiglie di integratore MSM (metilsulfonilmetano) che prendo a pranzo e cena (insomma sperare in miglioramenti non penso possa far male e al limite mi crescono i capelli). Ormai non so cosa fare, se corro troppo ho male,se sto fermo peggiora e non mi sa aiutare nessuno.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com