Utente 808XXX
Salve a tutti i Signori medici,
pratico il tiro con l'arco da qualche anno; vorrei iniziare a fare running in maniera assidua (tre volte a settimana) ma prima vorrei sapere se ci fossero controindicazioni dato che mi sono state diagnosticate dal medico ortopedico e successivamente dal neurochirurgo:
Ernia discale posterolaterale destra L5-S1
Piccola ernia discale posteriore paramediana destra D6-D7
Piccola ernia discale posteriore paramediana sinistra D9-D10
Ipercifosi dorsale

Sono al corrente che non si tratti di una diagnosi felice ma vorrei anche sapere se ci fossero problemi anche con il tiro con l'arco.
Nel caso in cui il running fosse incompatibile con la mia situazione, potrei almeno esercitarmi col "passo svelto"?

Grazie in anticipo per il Vostro tempo e la Vostra professionalità.



[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Beh, non parlerei di controindicazione assoluta. Sicuramente il running non è l'attività più indicata per la salute della colonna. Di certo preceduta e associata ad una idonea preparazione di rinforzo muscolo-legamentoso globale con corretta impostazione anche del gesto tecnico della corsa può rappresentare un validissimo strumento di fitness. Per quanto riguarda il passo svelto o "brisk walking" questo, come confermato anche dalle più recenti evidenze scientifiche, rappresenta una validissima alternativa. Cordiali saluti. MG
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 808XXX

Posso continuare a praticare il tiro con l'arco?
Grazie mille per la Sua disponibilità. Distinti saluti

[#3]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Si, ma si faccia impostare una scheda di preparazione fisica generale da un buon fisioterapista. MG
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 808XXX

Grazie per i suoi preziosi consigli.
A risentirLa