Utente 652XXX
Salve,

vorrei chiedervi se possible la "convivenza" tra una piccola ernia discale asintomatica L4-L5 e la pratica del body building, ovviamente non agonistico o con pesi eccessivi, ed ovviamente evitando tutti quegli esercizi che comprimono direttamente la colonna (tipo stacchi, squat, spinte in alto)

Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
provi a ripostare anche in area ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 652XXX

Pensavo che quest'area fosse la più indicata, seguirò comunque il suo consiglio, grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Va benissimo quest'area ma le ho scritto >>anche in area ORTOPEDIA >>

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 652XXX

ops... piccola svista, la ringrazio

[#5] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
MATERA (MT)
NOVARA (NO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro utente,

il body building non è naturalmente controindicato se praticato con intelligenza e se sospeso non appena dovessero comparire sintomi.

Ma mi tolga una curiosità: se Lei è asintomatico, come ha fatto a scoprire l'ernia? Quale motivo l'ha indotta ad eseguire una RMN?

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#6] dopo  
Utente 652XXX

La ringrazio infinitamente per la risposta, ma vorrei chiederle, se dovessero comparire dei "sintomi" non significa che il quadro clinico è peggiorato? e magari irreversibilmente?

Per quanto riguarda la motivizaione ce mi ha portato a fare la RMN lombare, è nato tutto principalmente da 2 fattori, il primo nel 2007 sono stato piegato sulle ginocchia e con la colonna flessa in avanti per un bel pò di tempo (montavo una cassettiera dell'ikea a casa, maledetta) e nel rialzarmi bruscamente avvertii una fitta nella zone lombare e mi stesi sul letto e mi sentivo tutta la zona lombare come fosse bloccata, lombari irrigiditi, non ricordo se presi dei fans, ma sicuramente applicai della pomata antinfiammatoria in meno di una settimana passò tutto.
Qualche mese dopo portai mio zio a fare una RMN lombare in quanto aveva forti fitte alla schiena dovute a 2 ernie espulse e che lui stava "curando" tramite un osteopata, di lì a poco si operò.
Essendo io lievemente ipocondriaco corsi a farmi una RMN e risultò, come da referto, "A livello dello spazio intersomatico L4-L5 presenza
di piccola ernia discale ad estrinsecazione centrale paracentrale
sinistra." sospesi i pesi e feci un paio di anni di nuoto e dall'anno scorso ho ripreso entrambi, con le iper mega cautele... però diciamo che vivo un pò nel "terrore"

[#7] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PARMA (PR)
RHO (MI)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
MATERA (MT)
NOVARA (NO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
No, la comparsa di sintomi non è necessariamente sinonimo di un aggravamento del quadro RMN. Tengo però a sottolinearLe che l'indicazione ad un eventuale intervento non dipende affatto dal quadro RMN!
Anzi, se la clinica non suggerisce la necessità di un intervento la RMN è inutile, e andrebbe quindi eseguita solo per programmare un intervento chirurgico.

Il concetto è:

"se il mio mal di schiena è trattabile con pomata e riposo, a cosa serve sapere se ho un'ernia e quanto è grande?"

Invece se il mal di schiena è da intervento, è di fondamentale importanza la RMN perché ci dice dove e come intervenire.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#8] dopo  
Utente 652XXX

Si infatti giustissimo...
Però resta il fatto che non riesco a vivere più serenamente la mia vita quotidiana, e sono sempre iper atternto in palestra e non nego che anche lì sono sempre con il "terrore" che possa peggiorare qualcosa (es.: l'ernia inizia a comprimere il nervo e addio...) so che sono esagerato e non riesco a trovare un equilibro permanente.
Per me la palestra è veramente tanto e il solo pensiero di anche se remoto di poterla abbandonare mi lascia amareggiato

[#9] dopo  
Utente 652XXX

Volevo chiedervi, ma la Glucosamina Sulfata e la Condroitina Sulfata potrebbero giovare a favore su un anulus fissurato? oppure non ha niente a che vedere con la sua composizione fibrosa con la cartilagine?

grazie mille

[#10] dopo  
Utente 652XXX

Volevo chiedervi, ma la Glucosamina Sulfata e la Condroitina Sulfata potrebbero giovare a favore su un anulus fissurato? oppure non ha niente a che vedere con la sua composizione fibrosa con la cartilagine?

grazie mille