Utente 336XXX
Buonasera,
sintetizzo in poche parole il problema che non riesco a risolvere.
- luglio 2016: rinnovo i plantari (statici) per il mio piede piatto, l'ortopedico - notando leggero squilibrio nell'appoggio - mi prescrive per la prima volta un rialzo a destra di 5 mm.
- settembre: comincio ad avvertire un fastidio al ginocchio esterno laterale destro.

Il fastidio è sempre lo stesso e si protrae fino a oggi. Ho dolore di lato appena mi metto in piedi dopo che sono stato seduto (una piccola fiammata che va via dopo qualche passo) o quando faccio le scale, e all'interno del ginocchio quando lo piego tutto in retrazione portando il tallone verso la coscia. Il dolore aumenta di molto dopo una partitella di calcetto (all'inizio non avevo dato peso a questo fastidio) e decido di sospendere ogni attività fisica (corsetta o calcetto) a ottobre. Osservo riposo ma il dolore non va via.

- novembre: l'ortopedico riconosce l'errore di aver prescritto quel rialzo per via di un ginocchio varo, dice di non utilizzare più quei plantari e diagnostica una tendinite, da curare con antinfiammatori e bromelina.
- dicembre: dopo qualche giorno di dolore più lieve, il dolore torna acuto dopo aver fatto pochi esercizi di stretching isometrico a casa.
- gennaio: mi rivolgo a un fisioterapista-osteopata che con delle manovre verifica che i menischi siano al loro posto e mi prescrive delle sedute di tecar. dopo 6 sedute, nessun miglioramento.
- febbraio: eseguo una risonanza magnetica che riscontra solo piccolissima falda di versamento all'altezza della bandelletta e un ginocchio sanissimo, a livello di menischi, legamenti e cartilagini. A quel punto mi vede un fisiatra che esegue un'ecografia e non nota alcun problema al ginocchio (specie tendineo), legge la risonanza (e conferma la diagnosi) poi visitandomi nota un forte squilibrio dei miei appoggi.
marzo: il posturologo a cui vengo indirizzato rileva un fortissimo squilibrio del mio bacino verso sx, causato da un piede piatto in sofferenza che causa appoggio squilibrato andato a ricadere sul ginocchio destro soprattutto a causa di quel rialzo che mi ha anche accorciato e attivato le catene sbagliate. In questo caso a nulla servono gli antinfiammatori e altre medicine... Mi ha inserito da una settimana delle solette sottili con un lieve spessore sotto la pianta, giusto per riequilibrare gli appoggi e ho già sostenuto due sedute di mezieres. Ma ancora non ho avuto nessun miglioramento. Il dolore è sempre uguale: di lato quando mi metto in piedi, all'interno e di lato quando lo piego.
E' normale tutto ciò? Devo avere ancora pazienza? Sono già passati più di 6 mesi dalla comparsa di questo fastidio. Possibile che non ci sia niente a livello clinico?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte Le consiglierei di ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com