Utente 109XXX
Sono un ragazzo di 27 anni e soffro da circa 5 anni di forti dolori alle spalle. Ho fatto tutto: nuoto, fisioterapie (laser, magnetoterapia ecc). Per due anni sono stato bene (2004-2006) poi nel 2007 piano piano (in piscina è tornato il dolore prima alla spalla dx poi sx) ho fatto altre visite ed altra fisioterapia. Nel novembre 2007 ho fatto una particolare Risonanza magnetica con contrasto locale (iniettato sulla spalla dx che è quella più dolorosa, ora mi fa male anche la sinistra) il referto è stato questo:
L'esame Artro-RM della spalla destra ha mostrato:
"Fine irregolrità del versante articolare della porzione posteriore del tendinde del sovraspinoso ove si rileva una tenue inibizione contrastografica con aspetto fibrillare del profilo tendineo. Il reperto è da riferire a lesione parziale di basso grado del versante articolare. Minima irregolarità della contigua corticale ossea della testa omerale.
Non si apprezzano lesioni a carico dei tendini del sottoscapolare e dell'infraspinato.
Il tendine del capo lungo del bicipite omerale appare in sede, normoinserito. Il cercine fibrocartilagineo glenoideo in sede sovraequatoriale anteriore assume aspetto arrotondato senza tuttavia apprezzabili definite fissurazioni.
Marcata ipertrofia della banda anteriore del legamento gleno-omerale inferiore che assume decorso tortuoso specie sul versante omerale (esiti distrattivi?).
Aspetto assottigliato del legamento gleno-omerale medio e del versante coracoideo del legamento coraco-omerale.
Conservato il rivestimento condrale delle superfici articolari della scapolo-omerale."
Dopo questa risonanza ho fatto 2 cicli da 10 di fisioterapia (laser, magneto, riabilitazione) per 1 annetto sono stato bene, poi è ricominciato da qualche mese la mia atroce sofferenza.
Ke fare? A chi rivolgermi? Io sono di Salerno ci sta qualche bravo medico che (magari!!!)mi può operare?
Non posso fare sport. Non dormo bene la notte. Sono disperato e sempre incavolato perchè ho 27 anni e mi sento un vecchio!!!

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Purtroppo il suo errore (e quello di chi le ha indicato la terapia) è stato quello di non attuare, a guarigione avvenuta, una adeguata terapia preventiva. Una patologia di spalla (specie in chi usa la spalla come nel nuoto) dopo la terapia deve essere "prevenuta" nelle sue recidive con una adeguata terapia funzionale (mobilità articolare, corretta funzionalità della scapola, ginnastica posturale ed idoneo equilibrio/tonificazione dei gruppi muscolari agonisti/antagonisti e stabilizzatori). Ad esempio un eccesso di forza nel deltoide rispetto al pettorale può causare l'insorgenza del dolore per fenomeni compressivi.
Si rivolga quindi ad uno specialista in grado di valutare le sue condizioni strutturali/posturali e di darle poi le corrette indicazioni terapeutiche: osteopatia, ginnastica posturale, riabilitazione funzionale ecc.
Per avere un'idea di cosa si deve fare per mantenere valida una spalla può leggere questo articolo:
http://www.sportmedicina.com/spalla_post-chirurgica.htm
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com