Utente 111XXX
Salve,
Ieri sera, durante una partita a calcetto con alcuni amici, ho ricevuto una forte contusione (derivante da un calcio abbastanza violento assestatomi da un conoscente) nella parte inferiore esterna della gamba, subito sotto il ginocchio, precisamente all'altezza dell'inizio del perone.

Sono ovviamente stato costretto ad interrompere la partita (anche se per tornare a casa ho dovuto fare un pezzo di strada a piedi, che non ha fatto altro che acutizzare il dolore), e ritornato a casa ho notato un evidente gonfiore, ma nessun ematoma, né livido.

Ho applicato sulla parte contusa un po' di Lasonil, e stamattina il gonfiore si è attenuato (ma è comunuque visibile), il dolore si è leggermente calmato (anche se non riesco comunque a camminare). Adesso provo un forte dolore a fare pressione sulle dita del piede (a "stare sulle punte", come si suol dire), e a muovere il piede stesso verso l'esterno e l'interno.

Anche se non sono particolarmente preoccupato dalla cosa (reputo improbabile la rottura del perone), tuttavia vorrei un consulto perché ritengo strano il fatto che non ho lividi di nessun tipo, e in secondo luogo perché vorrei sapere se la forte contusione in quel punto della gamba, può aver compromesso le articolazioni tibiofibulari.

Sicuro di una vostra risposta, Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
L'unico modo per avere una risposta ai suoi quesiti è il controllo di uno specialista e l'esecuzione degli esami necessari ad una diagnosi corretta.
Le consiglio di non perdere ulteriore tempo e di seguire il mio consiglio.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com