Utente 124XXX
Ciao,sono un ragazzo di 26 anni e pratico calcio.
Quest'anno mi sono distorto una caviglia ad aprile,ma visto che mi era già capitato ed avevo sempre risolto con un po di riposo,non ho iniziato subito a pensare di curarmi seriamente. Dopo un mese sentendo ancora dolore ho effettuato della fisioterapia e la sitazione era migliorata molto.I primi di Luglio ho avuto una ricaduta, quindi ho deciso di farmi pochi giorni dopo un risonanza magnetica che ha dato il seguente esito:

"L'esame RM mostra rottura del legamento peroneo estragalico anteriore con modesto
versamento in compartimento anteriore e laterale e minima reazione sinoviale e tale livello.
Conservati i restanti legamenti collaterali. Non lesioni osteocondrali e livello del domo
astragalico superiore. Non segni di tenosinovite e carico dei tendini della loggia anteriore
mediale e laterale. Ipertrofia del margine posteriore dell'astragalo con media distensione
liquida del recesso articolare posteriore."

Dopo due settimane ho ri-iniziato a fare fisioterapia fino alla settimana scorsa.
La situazione della caviglia è notevolmente migliorata,riesco a camminare normalmente e se provo a correre dopo una prima fase di riscaldamento non ho dolore.
L'unico problema che è rimasto è che estendendo il piede verso il basso o viceversa verso l'alto e tenendo queste posizioni,sento dei dolori(sopportabili) nella parte posteriore/interiore della caviglia vicino al malleolo,e più raramente alla stessa altezza ma sulla parte anteriore della caviglia,nella parte alta del collo del piede per interdersi.
Cosa dovrei fare secondo voi?Fare ulteriori accertamenti o riiniziare ad allenarmi?
Grazie mille
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
non potendo valutare la situazione attraverso una descrizione credo che sia necessario ricorrere al parere di un Ortopedico o di un medico dello Sport.
Cordiali saluti
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica