Dolore e bruciore sterno

Buongiorno,
sono una ragazza di 24 anni. Da circa 15 giorni avertivo un lieve dlore allo sterno, sia tra i seni che nella parte più alta, a cui si accompaganava un dolore e formicolio al braccio sinistro. Mi sono recata dal medico curante il quale mi ha detto che si trattava di reflusso. Ho presole pastiglie ma non ho visto migioramenti. questa notte non sono riuscita a dormire perchè mentre respiravo (soprattutto buttando fuori l'aria) sentivo come dei gorgoglii alla schiena a allo sterno (parte alta e piuttosto a destra). Questo pomeriggio i dolori sono diventati fortissimi, costanti ma aumentano camminando e con l'espirazione (sia davanti che dietro tra le scapole). Sono un po' preoccupata e soprattutto infastidita. Ho avuto anche un episodio di vomito qualche minuto fa.Ringrazio per l'ascolto,
distinti saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,5k 2,7k 2
I disturbi che lei riferisce paiono da esser Messi in rlazione ad un reflusso gastro esofageo. Non so che farmaci stia assumendo. Informi comunque il suo medico di base di quanto sta accadendo, in modo che possa prescriverle una terapia idonea . Buona serata. Cecchini
www.cecchinicuore.org

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta.
Prendo al mattino inibitore dela pompa:lansox gavlon dopo i pasti e levopraid prima di pranzo...tutto questo da circa un mese.
Il fatto che il dolore mi appare osseo e più che bruciore è proprio un dolore, che diventa lancinante a parlare, respirare a camminare. Il mio medico mi aveva prescritto dei rx al torace, mi sembravano eccessivi, ma a questo punto la situazione è diventata invivibile.
grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,5k 2,7k 2
Segua i suggerimenti del suo medico, esegua anche la Rx del torace. Cordialità.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio