Utente 555XXX
Fino a poco tempo fa non avevo alcun problema di salute fatta eccezione per reflusso gastro-esofageo che mi accompagna da 6 anni e una leggera ipertensione che si fa sentire in estate con delle sincopi non frequenti però.
Da qualche mese a questa parte ho notato di avere la temperatura più alta del solito, inizialmente avevo 37. 7 nei giorni a seguire all'incirca 37/37. 2. Questo non è costante però ci sono dei periodi in cui ho una temperatura nella norma e altri periodi in cui ritorna ad essere alta ma non ho notato alcuna correlazione con l'ovulazione o con le mestruazioni. Inizialmente il mio medico di famiglia aveva ritenuto fosse febbricola di natura psicogena poiché sono una studentessa di medicina e quindi credeva che potesse essere dovuta allo stress universitario. Successivamente mi ha prescritto degli esami di sangue, in cui tre valori sono risultati aumentati: entrambi i valori della VES di poco più alti del limite e il valore del fattore reumatoide aumentato pari a 43 (il limite indicato dal laboratorio era 15 circa), proteina c reattiva nella norma. Successivamente ho fatto una visita dal reumatologo che mi ha prescritto controllo di calprotectina e vari anticorpi/autoanticorpi (tra cui ana ecc) ma tutto è risultato nella norma. Mi ha prescritto ora una capillaroscopia da effettuare in inverno ma ad oggi io ho di nuovo febbricola. Non ho alcun altro sintomo, né dolori né perdita di peso o di appetito. Non fumo e non bevo e non ho rapporti non protetti. Non ho dolori che possano far pensare a reumatismi.
Il reumatologo non ha considerato i valori di VES leggermente aumentati. Dovrei rivolgermi ad un altro specialista? Sono leggermente ipocondriaca e questo pensiero mi tormenta un po'. Vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Vorrei sapere se, fra le analisi richieste con il prelievo, è stato considerato il citomagalovirus e l'ebv. In caso negativo, sarebbe il caso di rifare il prelievo, per confermare o meno una possibile mononucleosi. Utile anche un esame colturale delle urine.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 555XXX

La ringrazio dottore, no tra le analisi richieste non sono stati considerate le voci da lei nominate. Provvederò a ripetere il prelievo. La ringrazio ancora