Perché dopo due mesi di dieta mi è diminuito il colesterolo buono anziché quello cattivo?

Buongiorno, dopo due mesi di dieta che consisteva nel eliminare tutti i cibi grassi (formaggi, carni grassi, burro...) il mio colesterolo totale è diminuito da 294 a 257 ma quello hdl è sceso da 124 a 89 e ldl da 159 a 154.
Sono una ragazza di 25 anni, peso 53 kg, sono alta 1, 65 e sono una persona attiva.
Volevo sapere come sia possibile che il colesterolo buono sia diminuito mentre quello cattivo sia rimasto praticamente invariato nonostante la dieta.
Non dovrebbe essere il contrario?
Posso aver sbagliato qualcosa?
Un altro valore sballato dalle mie analisi è la bilirubina (2.09 totale).

Grazie
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,6k 141
L' andamento del suo colesterolo, nonostante la dieta, non ha dato che minimi risultati Questo significa che non dipende da un fattore alimentare ma genetico. A questo punto bisogna intervenire con un farmaco, che abbassi il colesterolo totale e LDL e innalzi l' HDL. Un farmaco che, essendo geneticamente predisposta, dovrà prendere a vita, evitando cosi le malattie cerebrovascolari ( infarto, ictus ecc.). Essendo così giovane, lasciando tutto così com'è, si ritroverebbe a 40 anni con le arterie chiuse, per le quali c'è poco rimedio. Le consiglio di farsi prescrivere dal suo medico un ipocolesterolemizzante, della famiglia delle STATINE, a dose adeguata. Fanno miracoli.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la veloce risposta.
Secondo lei un integratore a base di riso rosso fermentato potrebbe andare bene? Sinceramente l'idea di dover iniziare a prendere già dei farmaci mi spaventa un po'.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,6k 141
Quelli integratori, nel suo caso non darebbero risultati, neanche per ridurre il rischio. Lei è molto giovane, e portare quel colesterolo, a questi livelli, per anni e anni che ancora le spettano di vita, sarebbe una follia. Lei non vorrebbe iniziare così giovane ad assumere un farmaco, considerato salvavita, e quando vorrebbe iniziare, quando il danno è troppo avanzato? Pensi che tanti giovani come lei devono curarsi per patologie croniche, per tutta la vita. (diabete, ipertensione, epilessia, malformazioni cardiache, ecc.) Una cpr. al giorno non ha mai ucciso nessuno, anzi........ A lei la scelta.

Dr. Claudio Bosoni

[#4]
Attivo dal 2006 al 2021
Dietologo
Gentile Sig.na ,il consiglio del Collega è corretto.Ma Lei ha segnalato un aumento della bilirubina totale senza indicare il valore delle quote diretta e indiretta.Nella sua famiglia altre persone consanguinee presentano ipercolesterolemia? Ha mai praticato una ecografia epatobiliare?. Manca qualunque notizia anamnestica. Non credo sia corretto tentare qualunque terapia senza conoscere bene l'interessato,ne', tampoco, va curato singolarmente ogni elemento patologico senza una valutazione globale dell'individuo.
Credo sia opportuno sottoporsi ad una visita approfondita anzichè cercare rimedi ala cieca.Cordialmente. Dr Giannando Masala
[#5]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,6k 141
Carissima, io, come le ho già scritto, ritengo che se il colesterolo è alto, vada sicuramente abbassato, al più presto con un farmaco, come le ho consigliato, quando non basta la dieta. Guardi che il colesterolo totale deve stare sotto i 200. Questo è il quesito che lei mi ha posto. E la mia conseguente risposta. Per il resto ne riparleremo in seguito.

Dr. Claudio Bosoni

[#6]
Attivo dal 2006 al 2021
Dietologo
Carissima, il consiglio del dr Bosoni è validissimo,ma comunque Le consiglio di sottoporsi ad una visita dal Suo Medico di Medicina Generale che , solo dopo aver raccolto le necessarie notizie anamnestiche familiari e personali,dopo averla visitata,dopo averLe richiesto i doverosi e opportuni accertamenti laboratoristici e dopo averLe consigliato una opportuna dieta ipocolesterolemizzante da seguire per tre mesi , Le consigliera' la terapia piu' adatta .
L'utilizzo delle statine ,essenziale per la prevenzione e cura delle patologie cardiovascolari,non puo' e non deve essere temporaneo per cui va valutata adeguatamente la molecola ,il dosaggio del farmaco da utilizzare .Cordialmente
[#7]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,6k 141
Per me è valido quel che le ho già detto: il colesterolo va abbassato a tutti i costi, altrimenti rischia. Non necessita di esami o particolari visite perchè il colesterolo si cura solo vedendo gli esami del colesterolo. Non è necessario fare altro. Inoltre se lei ha già fatto quella dieta, e non le ha dato risultati, perchè farne un' altra; non servirebbe a nulla. Solo il farmaco dà ottimi risultati. Le faccio una proposta: provi per almeno 1 mese, e poi verso la fine rifaccia l' esame e poi mi faccia sapere. Quindi, deciderà lei se continuare o sospendere la terapia.

Dr. Claudio Bosoni

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio